tiziano ferro a le invasioni barbariche

Per la prima volta Tiziano Ferro parla pubblicamente del suo privato. L'artista che ha sempre messo in musica le sue emozioni, cantando i  sentimenti in prima persona, ha lasciato fluire il suo vero io nell'intervista a Le Invasioni Barbariche. Il cantante di Latina ha confermato i rumors sulla fine della storia con il suo fidanzato, un illustre sconosciuto che per due anni gli ha tenuto compagnia, attento a non apparire mai in pubblico. Un amore ancora vivo nelle parole di Tiziano, che si tradisce esordendo con:

Sì, sono stato lasciato. Lo amo… ehm… lo amavo.

Dalle voci del novembre scorso gli sono stati attribuiti numerosi fidanzati, da quando, in quello che era palesemente uno scherzo ha dichiarato di stare insieme a un noto conduttore italiano. Ferro ci scherza su con la padrona di casa, che gli mostra facce di noti presentatori, tra i quali predilige un insospettabile Fabio Fazio. Tiziano Ferro sta al gioco lasciandosi trainare dall'entusiasmo positivo del pubblico e della sua interlocutrice, giocando con un senso dell'umorismo troppe volte nascosto. L'amore (è una cosa semplice) così canta Tiziano, quello stesso amore che ha mille e più frammenti, che lo avvolge costantemente, aria che respira 24 su 24:

Io penso sempre all'amore, tutto il tempo.

Quel sentimento così intenso e puro, che non differisce in nessuna delle sue forme né colori. Tiziano e le chiacchierate con la madre, confidente di tante paure e insicurezze, le stesse che hanno mandato in malora il rapporto con il suo ex fidanzato:

Voglio innamorarmi ancora, di una persona che sia risolta, che mi compensi. La mia vita è già un casino.

Lo stesso "casino" che ha generato differenze apparentemente insormontabili tra lui e l'uomo che amava. Ma forse, leggendo tra le righe dei suoi discorsi, la fiammella della speranza è ancora accesa, ma flebile. Tiziano che lascia l'estero per tornare a vivere in Italia, la stessa terra dove vorrebbe che un giorno la libertà di scelta dell'individuo fosse prioritaria:

Non andrò in Spagna a sposarmi. O si può fare qua o non mi sposo. Penso che sia importante rimanere in Italia e lottare per un diritto. Quello di lasciare la libera scelta all'individuo come è giusto che avvenga in una società civile.

Limpido e trasparente, libero dalla schiavitù delle sue paure, incertezze e dubbi che lo hanno accompagnato troppo a lungo. Tiziano finisce con la canzone La Fine "mi è entrata nelle viscere. Per la prima volta una canzone che non ho scritto io che mi riflette a pieno". Il brano è appunto di Nesli, e Ferro lo interpreta con passione a chiusura della sua serata-rivelazione.