Dopo il Sara Affi Fella Gate, un nuovo scandalo è esploso all'interno di Uomini e Donne, questa volta però, i protagonisti del "caso" che sta infiammando il gossip sono Gian Battista Ronza e Claire Turotti, l'ex coppia del trono over accusata di aver messo a punto un imbroglio ai danni della redazione e del pubblico.

Il caso scoppiato a Uomini e Donne

I due sono stati letteralmente travolti da una bufera mediatica. Ad incriminare la coppia ci ha pensato un telespettatore che ha inviato privatamente a Gianni Sperti un video che ritrae la dama e il cavaliere del dating show, mentre si mettono d’accordo per tenere in piedi un triangolo, (coinvolgendo un ignaro Umberto) un modo per tenere accesi, a loro dire, quanto più possibile i riflettori. Per settimane questa storia ha tenuto banco in trasmissione, anche perchè gli ex fidanzati, tra vicendevoli accuse a lasciare il programma proprio non ci pensano. Oggi, però, un nuovo tassello si aggiunge al "mistero". L'ex corteggiatore  avrebbe deciso di rivolgersi alla Polfer. Secondo lui, il video inviato in trasmissione non è frutto di una ripresa amatoriale, ma opera di un professionista che ha montato e molto probabilmente manomesso le immagini. Le cose, dunque, si complicano ulteriormente.

Gian Battista accusa Claire

Se Claire Turotti fino ad ora ha sempre negato tutto, Gian Battista è stato sin da subito propenso a raccontare la verità. Il cavaliere sostiene di essere stato manipolato dalla dama, una vulnerabilità la sua, data da un amore che non gli ha permesso di rendersi conto della trappola costruita da Claire. Per avvalorare la sua tesi ha consegnato alla redazione una serie di messaggi vocali della donna che testimonierebbero il piano strategico minuziosamente costruito.

I dubbi sulla veridicità del filmato

Anche Claire ha avanzato delle strane ipotesi. La dama durante uno sfogo con la redazione ha dichiarato di non avere la certezza della veridicità del filmato: "Non sono sicura che il video non sia stato manipolato. Certamente è l'epilogo di una fortissima litigata con Gianbattista, ero molto arrabbiata con lui. Sono una donna con un carattere particolare, ma non una calcolatrice. Io sono la vittima non il carnefice. Lui è innamorato di me, ma il suo è un amore malato".