Nel libro “Non mi sono mai piaciuta” scritto dall’ex tronista Valentina Dallari c’è un episodio che sta provocando scalpore in rete. Si tratta di un retroscena descritto dalla Dallari, qualcosa che sarebbe accaduto con Andrea Melchiorre durante un’esterna a Uomini e Donne. I due, come spesso accade in trasmissione, chiesero alla produzione di non essere ripresi per qualche tempo, allo scopo di conoscersi meglio senza l’ostacolo delle telecamere. “Mi mise della ganja nelle scarpe” ha scritto Valentina a proposito di quell’esterna.

Il presunto arresto di Andrea Melchiorre

In un’altra occasione, ancora prima della scelta, Melchiorre avrebbe raccontato a Valentina di essere stato arrestato per spaccio. “Non c’era nessuno che mi interessasse davvero, tutti tranne uno” ha scritto riferendosi proprio a Melchiorre. Ad attrarla furono una serie di motivazioni, non ultima l’aria da bad boy di Andrea: “Mi disse che aveva avuto problemi con la legge e che era stato arrestato, per spaccio. Io fui molto comprensiva, avevo altri amici e altre esperienze del genere, per me non cambiava nulla. Anzi, ho sempre avuto un po’ il debole per i bad boy. Decisi di credergli”. Proprio quei fatti avrebbero aiutato i due ad accorciare le distanze. L’arresto, però, si sarebbe rivelato una menzogna:

Quasi senza voce gli chiesi se per caso mi avesse mentito anche riguardo alla prigione, e lui mi confermò anche quella menzogna. A quel punto ero arrabbiata, confusa e completamente disorientata.

I problemi di Valentina Dallari con la droga

Valentina racconta di avere avuto lei stessa problemi con la droga: “Era il mio sfogo, sballare mi aiutava a rendere tutto meno angosciante. Diventavo più sicura di me, riuscivo a sentirmi meno sola”. Il libro “Non mi sono mai piaciuta” racconta soprattutto la lotta di Valentina contro l’anoressia. Arrivata a pesare 37 chili, è rimasta un anno in una clinica specializzata per superare i suoi disturbi alimentari.