9 Settembre 2015
16:44

Valeria Marini bocciata con lo stile nudo e aderente: “Mi piaccio imperfetta”

Valeria Marini è approdata al Festival del cinema di Venezia in occasione della prima del film di Marco Bellocchio “Sangue del mio sangue”. La showgirl ha indossato un abito lungo che ha lasciato ben poco all’immaginazione. Il tatuaggio sul fondoschiena ha completato un look decisamente bocciato.
A cura di D.S.

Nei giorni scorsi, Valeria Marini si è difesa da quanti l'hanno criticata dopo aver visto degli scatti impietosi che la ritraevano in bikini e che evidenziavano la cellulite. La showgirl aveva dato una lezione ai cosiddetti hater spiegando loro che la bellezza non è qualcosa che si limita al semplice aspetto fisico. Le sue parole sono state:

"Ma vi pare che possa essere importante la cellulite che si vede in alcune foto? Come se la bellezza di una donna dipendesse dalla "perfezione" fisica! Ps ma poi chi non ha un po' di cellulite? Il messaggio che deve passare è la perfezione fisica, invece io penso che siano proprio le imperfezioni a renderci unici, per questo motivo non ho mai voluto togliere i nei che ho sul décolleté".

Valeria Marini ha sempre dimostrato di amare e rispettare il suo corpo. Le sue curve generose l'hanno resa la paladina delle donne curvy e il simbolo di una fisicità mediterranea che in qualche modo insegna ad apprezzarsi anche quando occorre combattere contro qualche piccola imperfezione. In questi giorni, la showgirl è approdata al Festival di Venezia.

Valeria Marini e la trasparenza che evidenzia pregi e difetti

Valeria Marini ha percorso il red carpet in occasione della prima del film di Marco Bellocchio "Sangue del mio sangue". Il suo look, però, ha fatto storcere il naso. La showgirl ha optato per un abito lungo con perle e ricami qua e là, che lasciava ben poco all'immaginazione. Così, le sue curve sinuose e abbondanti sono finite sotto gli occhi impietosi dei fotografi e in molti non hanno potuto fare a meno di evidenziare quello che proprio non andava.

Impossibile non notare che il vestito sembrava essere di una taglia in meno. A dimostrarlo, le tante pieghe che si formavano sull'addome della Marini ad ogni movimento. Un Festival prestigioso come quello di Venezia, inoltre, richiedeva una mise elegante. La parte posteriore del vestito – nonostante coperta da una stoffa color carne – era decisamente trasparente, esponendo il Lato B di Valeria Marini alla vista dei presenti. Di certo un bel vedere per i maschietti ma non il massimo dell'eleganza. A completare il tutto, poi, c'era il tatuaggio sul fondoschiena e una certa difficoltà nell'incedere su tacchi troppo alti. Insomma, la dea curvy sembra aver osato un po' troppo.

Valeria Marini: "Il Papa ha fatto bene a velocizzare l'annullamento del matrimonio, io l'ho ottenuto in 4 mesi"

In questi giorni, il Papa ha riformato l'annullamento del matrimonio, facendo in modo che possa risultare più veloce e anche meno costoso. In merito, Valeria Marini ha commentato all'Ansa:

"Io l'ho ottenuto dalla Sacra Rota nel giro di quattro, cinque mesi, quindi in poco tempo per l'epoca, perché c'era un motivo valido, visto che prima del nostro matrimonio mio marito si era già sposato in chiesa in Sicilia e mi aveva mentito dicendo che le sue precedenti nozze erano state registrate solo al Comune. La mia è stata una vicenda molto dolorosa, perché io sono profondamente cattolica ma il Papa ha fatto bene a semplificare l'iter dell'annullamento e ad accorciare i tempi dei divorzi. La burocrazia e le lungaggini servono solo a creare complicazioni in situazioni già complesse di loro".

Valeria Marini suona
Valeria Marini suona "Per Elisa" al pianoforte
53.550 di ViralVideo
Parla Brosio, l'ex di Valeria Marini:
Parla Brosio, l'ex di Valeria Marini: "Ero soggetto ai suoi sbalzi d'umore”
Valeria Marini:
Valeria Marini: "Ho la cellulite? Le imperfezioni mi rendono unica"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni