Oggi, martedì 24 gennaio, è prevista la prima udienza del divorzio tra Belén Rodriguez e Stefano De Martino. La showgirl e il ballerino sono attesi al Tribunale di Milano, dove definiranno le questioni economiche e – cosa ben più importante – il tempo che ciascuno di loro potrà trascorrere con il piccolo Santiago.

Belén Rodriguez e Stefano De Martino potrebbero decidere di non essere presenti in aula. Non si esclude, inoltre, che l'udienza possa slittare. Già in passato, infatti, l'appuntamento è stato rimandato. Tuttavia è ormai arrivato il momento per la coppia, di scrivere il capitolo più doloroso della loro relazione. La showgirl argentina non ha mai nascosto di aver riscontrato grandi difficoltà nell'affrontare la fine del suo matrimonio. Belén si rivolse a uno psicologo

"Sono stata a chiacchierare più volte con uno specialista e mi ha fatto bene. Avevo perso il sorriso. Ora voglio solo calma e serenità".

Per lei, la fine dell'amore con De Martino è stato un terribile fallimento: "Il divorzio è il fallimento più brutto della mia vita, ma è andata così. L’importante, dopo un dolore del genere è rialzarsi e cercare di essere felici e sorridenti. La vita va avanti".

Stefano De Martino: "Il divorzio da Belén è stato un terremoto dell'anima"

Anche Stefano De Martino non ha mai nascosto il senso di smarrimento provato quando la sua famiglia si è sgretolata: "Quest'anno il mio terremoto dell'anima è stato la separazione da mia moglie, per me l'anima è tua moglie, tuo figlio, una casa, il tuo habitat. Quando viene meno questa casa, ti senti smarrito. Poi il dolore per questo fallimento lo metabolizzi, lo chiamano elaborazione del lutto, si passa dalla negazione iniziale in cui si fa finta che non sia successo nulla, fino all'accettazione finale, nel mezzo ci sono altre tappe come la negoziazione e la depressione". Nonostante il loro amore sia finito, Belén Rodriguez e Stefano De Martino condividono la loro maggiore priorità: il bene del piccolo Santiago da assicurare espletando al meglio il ruolo genitoriale.