Nei giorni scorsi, è arrivata del tutto inaspettata la notizia della fine della relazione tra Johnny Depp e Amber Heard. Quello che sembrava un grande amore, si è risolto in un matrimonio durato solo 15 mesi. Non appena il sito TMZ ha diffuso la notizia, sono state avanzate le ipotesi più disparate per giustificare il naufragio di una storia che, almeno agli occhi dei media, appariva decisamente solida.

C'è chi ha parlato di un brutto rapporto tra l'attrice e la madre di Depp, scomparsa di recente. Johnny Depp ha preso la parola spiegando di desiderare che il matrimonio si sciolga al più presto. In queste ore, però, sono emersi dei dettagli che appaiono ancora più raccapriccianti. La fine del matrimonio tra i due attori potrebbe essere stata causata da presunte violenze di Depp nei confronti della compagna.

"Amber Heard ha ottenuto dal giudice un'ordinanza restrittiva nei confronti di Johnny Depp"

A sostenerlo è TMZ. Secondo il magazine, Amber Heard avrebbe accusato Johnny Depp di violenza domestica e avrebbe ottenuto dal giudice un'ordinanza restrittiva, in modo tale che l'attore non possa avvicinarsi a lei. Inoltre, avrebbe chiesto di avere la loro Range Rover, i due cani e la villa di famiglia. Ma in questo caso avrebbe ottenuto solo la casa. Una volta uscita dal tribunale è scoppiata in lacrime.

Le foto shock di Amber Heard e la dinamica della presunta violenza

TMZ ha diffuso delle foto che la Heard avrebbe fornito a prova delle sue accuse e che la ritraggono con degli evidenti lividi intorno all'occhio destro. La trentenne ha raccontato che tale violenza sarebbe avvenuta il 21 maggio. Era al telefono con un amico, quando – a suo dire – Depp avrebbe iniziato a lanciare oggetti per la stanza. Poi si sarebbe avvicinato a lei con l'intento di toglierle il cellulare di mano, così la Heard avrebbe urlato al suo amico: "Chiama la polizia". Il suo ex compagno, allora, le avrebbe lanciato il suo smartphone in faccia, ferendola. All'arrivo della polizia, Depp non c'era più. Gli agenti avrebbero invitato la Heard a denunciare l'accaduto ma lei si sarebbe rifiutata. In un secondo momento, ha cambiato idea e si è presentata con l'avvocato Samantha Spector dal giudice. L'attrice ha parlato di diversi episodi di violenza in cui – dopo aver bevuto – Depp l'avrebbe strattonata, presa per i capelli o buttata per terra. Ha portato con sé numerose foto per provare quanto raccontato. Una fonte vicina alla trentenne ha confermato a "People":

"Questo non è un caso isolato. È solo l'ultimo in ordine di tempo. Amber ha fatto la cosa più giusta per potersi prendere finalmente cura di sé, dopo mesi di conflitti".

Fonti vicine a Johnny Depp: "Amber Heard è un affronto alle vere vittime di violenza"

Tmz ha contattato delle fonti vicine a Johnny Depp che hanno negato la veridicità delle accuse e hanno aggiunto:

"Amber Heard è un affronto alle vere vittime di violenza domestica"