In queste ore, si è aggiunto un nuovo tassello alla burrascosa fine del matrimonio di Johnny Depp e Amber Heard. L'attore, infatti, ha deciso di denunciare l'ex moglie per diffamazione. Secondo quanto riportano Deadline e People, la star di ‘Pirati dei Caraibi' avrebbe richiesto un risarcimento di 50 milioni di dollari. Inoltre, avrebbe accusato l'attrice di aver intrapreso una relazione con Elon Musk un mese dopo la celebrazione del loro matrimonio.

Il contenuto del documento legale

Gli avvocati che rappresentano Johnny Depp avrebbero accusato Amber Heard di aver diffamato il loro assistito con accuse "false" con l'unico scopo di accrescere la sua popolarità: "Il signor Depp non ha mai abusato della signora Heard. Le sue accuse contro di lui, avanzate nel 2016, sono false. Facevano parte di un’elaborata mistificazione per generare pubblicità positiva per la signora Heard e far avanzare la sua carriera". Inoltre, sostengono che le accuse di Amber Heard siano state già confutate "da due diversi ufficiali di polizia, da testimoni neutrali e da 87 video delle telecamere di sorveglianza".

La replica dell'avvocato di Amber Heard

Secondo i legali di Johnny Depp e come riporta ‘People', Amber Heard avrebbe anche tradito l'attore iniziando a frequentare Elon Musk solo un mese dopo il matrimonio con Depp (celebrato nel 2015). Gli avvocati dell'attrice, contattati da Deadline, sono intervenuti e hanno dichiarato di rintracciare nell'azione legale solo l'ennesimo tentativo di mettere a tacere Amber Heard:

"Questa stupida azione legale è solo uno dei ripetuti sforzi di Johnny Depp per mettere a tacere Amber Heard. Non la priverà della sua voce. Le azioni del signor Depp dimostrano che è incapace di accettare la verità sul suo comportamento all’insegna degli abusi. Ma mentre sembra stia riuscendo nella sua determinazione ad autodistruggersi, riusciremo a vincere questa causa senza alcun fondamento e porre fine a questo vile tormento nei confronti della nostra cliente".