Tramite l'apposita funzione messa a disposizione da Instagram, Andrea Cerioli ha replicato alle domande dei fan. L'ex tronista di ‘Uomini e Donne‘ ha ribadito di essere molto felice con Arianna Cirrincione. Non si è mai pentito della sua scelta. Ciò che ama più di lei è la sua capacità di fargli vedere le cose da una prospettiva diversa, più positiva. "Quasi sempre riesce a farmi vedere il bicchiere mezzo pieno": ha assicurato. L'ex tentatore di ‘Temptation Island Vip' ha parlato anche di Maria De Filippi.

Le dichiarazioni dell'ex tronista di ‘Uomini e Donne'

Andrea Cerioli ha avuto parole bellissime per Maria De Filippi. Ha spiegato di reputarla una persona onesta, che l'ha fatto sentire protetto in uno dei momenti più brutti della sua vita. Il suo intento, come ha chiarito, non è quello di fare delle sviolinate alla conduttrice, ma solo quello di rimarcare la sua grande onestà:

“Maria prima di essere una conduttrice è una persona. Non devo sviolinare nessuno perché avrei potuto non risponderti alla domanda ma di Maria la cosa che più mi colpisce è che è una persona onesta, semplice. Se dà un parola è quella, è una persona che ti fa sentire protetto, ti fa sentire a casa. Ma come tutte le persone che danno tanto, pretende altrettanta onestà. Come è giusto che sia. Ha fatto tanto per me, nel momento più brutto della mia vita in qualche modo mi ha distratto e per questo le sarò sempre grato”

La mancanza della madre

Uno dei tanti utenti che lo seguono gli ha chiesto come si faccia ad andare avanti quando si è perso un punto di riferimento importante come la madre. Andrea Cerioli ha risposto con estrema sincerità, ammettendo di sentire ancora la mancanza della donna, morta a causa di un tumore poco dopo l'uscita di Andrea dalla casa del ‘Grande Fratello':

 "A volte si danno per scontate le persone, soprattutto quelle che non smettono mai di esserci. Ci mangiamo dentro per persone che non meritano nulla e lasciamo in un angolo proprio quelle che ci amano più di chiunque altro. Mi sento perso, ti ritrovi all'improvviso senza punti di riferimento, come se fossi trasportato in un angolo della terra mai visto. Tutto ti ricorda casa, ma niente è sostanzialmente casa. Mi manca".