Biagio Antonacci è tra gli ospiti della serata finale del Festival di Sanremo 2020, in onda sabato 8 febbraio. L'artista ha preso parte diverse volte al Festival. Nel lontano 1988 ha partecipato alla kermesse canora tra le Nuove Proposte presentando il brano ‘Voglio vivere in un attimo'. Tuttavia, non è riuscito a conquistare la finale. È andata nettamente meglio nel 1993, quando si è classificato ottavo tra i Big cantando ‘Non so più a chi credere'. Nel 2015 ha partecipato come ospite al Festival condotto da Carlo Conti, eseguendo un medley dei suoi successi. Quanto alla vita privata, attualmente l'artista è fidanzato con Paola Cardinale.

Biagio Antonacci fidanzato con Paola Cardinale

Da circa 15 anni, ormai, Biagio Antonacci è felicemente fidanzato con Paola Cardinale. La donna, di 13 anni più giovane dell'artista (56 lui, 43 lei), ha una figlia di nome Benedetta. Antonacci si è sempre detto molto affezionato all'adolescente: "So di non essere suo padre, anche se per lei ho avuto l’amore e le attenzioni di ogni papà". Raramente il cantante si espone circa la sua vita privata, ma ad ottobre dello scorso anno ha pubblicato una foto della fidanzata, accompagnata dalla dedica: "Discreta anima con pace, non ti è mai servito apparire per starmi vicino…mi permetto questa foto perché il dono si veda splendere". Poco incline all'idea del matrimonio, non è detto che con Paola non cambi idea. C'è chi vocifera, infatti, di nozze entro l'anno.

L'ex compagna Marianna Morandi e i figli Paolo e Giovanni

Dal 1993 al 2002, Biagio Antonacci ha avuto una relazione con Marianna, figlia di Gianni Morandi. Da lei ha avuto due figli: Paolo e Giovanni Antonacci. Entrambi hanno seguito le sue orme. Paolo, infatti, ha 24 anni, è laureato in Scienze della Comunicazione e ha scritto dei brani per cantanti come Irama, Alessandra Amoroso ed Eros Ramazzotti. Giovanni Antonacci, invece, ha 19 anni ed è un rapper. Biagio Antonacci e Marianna Morandi hanno mantenuto un rapporto di stima. Lo ha dichiarato il cantante, in un'intervista rilasciata a Vanity Fair:

"Abbiamo sempre tenuto due punti fermi: mettere i figli al centro, preservandoli, e cercare di essere sereni anche nella separazione. La stima reciproca tra ex compagni è fondamentale, perché si porta dietro la fiducia: Marianna sa che non avrei mai esposto i nostri figli a persone non per bene, e io so lo stesso di lei. Se ci fosse stata della gelosia tra di noi sarebbe stato complicato, ma non c’è stata: lasciare liberi è un gesto d’amore che ti torna indietro. A me è successo, e adesso i nostri figli sanno accogliere tutti senza diffidenza".