4 Marzo 2016
14:24

Bobbi Kristina, svelato il risultato dell’autopsia: è morta per un mix di droga e farmaci

I risultati dell’autopsia praticata sul corpo di Bobbi Kristina Brown sono stati resi noti. La figlia di Whitney Houston è morta per annegamento, dopo aver ingerito un mix letale di alcol, droga e farmaci.
A cura di Stefania Rocco

Sono stati resi noti i risultati dell’autopsia praticata sul corpo di Bobbi Kristina Brown, figlia di Whitney Houston. La giovane, ritorvata annegata nella vasca da bagno della sua casa di Atlanta, è morta a causa di un mix letale di droga, alcol e farmaci. Nel sangue della giovane sono stati ritrovati alcol, marijuana e una serie di farmaci che avrebbero dovuto combattere l’ansia. Il medico legale non è stato in grado di stabilire se il decesso di Bobbi Kristina sia stato intenzionale o accidentale. La morte è sopravvenuta per polmonite ed encefalopatia.

La decisione del giudice

L’incredibile storia di amore e di morte di Bobbi Kristina Brown e Whitney Houston ha commosso ed emozionato il pubblico di tutto il mondo. La morte della figlia di Whitney, avvenuta in circostanze analoghe a quelle entro le quali si è verificato il decesso della madre, ha tenuto col fiato sospeso i fan per mesi, gli stessi che si erano augurati che la sua vita potesse terminare in una maniera diversa rispetto a quella in cui poi è finita. Sulle cause della morte di Bobbi Kristina si è detto tantissimo, ma non è mai stata diffusa una verità ufficiale supportata dai risultati dell’autopsia praticata sul suo corpo. Su richiesta della stazione radio americana 11Alive News – che sostiene la necessità di rendere note le cause della morte ai cittadini e ai fan della giovane – un giudice della Georgia ha tolto il sigillo posto sui risultati dell’esame autoptico praticato sul corpo della figlia di Whitney. Ciò che è emerso dall’autopsia è stato reso noto oggi. Il procuratore distrettuale Paul Howard si è detto assolutamente contrario alla diffusione di tali notizie perché potrebbero compromettere l’indagine ancora in corso. A proposito di tale decisione, ha invitato i media a trattare il caso con estrema delicatezza:

Crediamo che esistano ancora delle valide ragioni per mantenere confidenziali quelle informazioni. Tuttavia siamo costretti a seguire l’ordine della corte. Speriamo che le agenzie stampa e i media che riceveranno il referto vorranno trattarlo con la massima discrezione, anche nel rispetto di una famiglia che ha perso una persona cara. Nel frattempo, le nostre indagini non si fermeranno.

Nick Gordon accusato di omissione di soccorso

Per il momento, restano aperte le indagini relative alla morte della figlia di Whitney Houston. Nick Gordon, marito della giovane e figlio adottivo della cantante, è stato accusato di omissione di soccorso e di aver indirettamente provocato il decesso della sua compagna. Com’è noto, Bobbi Kristina è stata trovata priva di sensi nella vasca da bagno della sua casa di Atlanta. È stato proprio il marito il primo a trovarla. Il suo portavoce lo difende e, nonostante le indagini a suo carico, parla di “accuse prive di fondamento e calunniose”.

Bobbi Kristina Brown è la più cercata su Yahoo nel 2015
Bobbi Kristina Brown è la più cercata su Yahoo nel 2015
"Bobbi Kristina litigò con Nick Gordon prima del malore", parla l'amico che la soccorse
Ivana Trump è morta cadendo dalle scale, lo confermano i risultati dell'autopsia
Ivana Trump è morta cadendo dalle scale, lo confermano i risultati dell'autopsia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni