Chiara Ferragni contro il Corriere della Sera, a causa di un articolo dedicato sul weekend del suo addio al nubilato a Ibiza. La fashion blogger ha reagito con rabbia al titolo scelto dal sito del quotidiano, "Chiara Ferragni, i capelli rosa e le amiche "sosia" (rotonde e felici)". Una scelta discutibile (specie considerando i fisici invidiabili delle suddette sodali della blogger, vedi foto sopra), che ha scatenato l'ira della futura sposa di Fedez, presto attivatasi con replica via post e stories su Instagram.

Trovo veramente assurdo che giornalisti possano scrivere cose del genere in un mondo in cui ci battiamo per far sentire bene le ragazze e a dar loro sicurezza, additare difetti fisici (miei o delle mie amiche) è veramente un messaggio sbagliatissimo. Le mie amiche sono state descritte come "grasse" dal più grande giornale italiano. Per favore, ditemi come la pensate.

Il Corriere corregge, ma ormai è tardi

Il Corriere ha successivamente corretto quel "rotonde e felici" con "atletiche e felici", ma ormai il danno è stato fatto. Benché presa dai festeggiamenti del suo addio al nubilato, peraltro interamente documentato sulle sue Stories, a Chiara non è sfuggito quel titolo che, per l'ennesima volta, ha tirato in ballo i cosiddetti standard di bellezza femminile. La posizione presa è nettissima:

Questo articolo sul più importante giornale italiano dice che le mie amiche al mio addio al nubilato sono felici anche se non MAGRE e IN FORMA. Penso sia disgustoso mandare un messaggio come questo, specialmente quando tante ragazze stanno lottando col loro corpo per avere fiducia in se stesse. Ecco perché sono rimasta scioccata nel leggere un messaggio così sbagliato su un giornale importante come questo.

Il messaggio di Chiara Ferragni: diverso è bello

Certamente rappresentante di un certo modello di bellezza (ma anche affatto timorosa di mostrare, per esempio, i chili presi in gravidanza), la Ferragni ha lanciato quindi un messaggio prezioso sulla diversità e l'importanza di apprezzarsi per come si è. Senza farsi influenzare da chi mette alla gogna qualche chilo di troppo o un corpo non perfetto.

Diverso è bello. Non perfetto è bello. Felice è bello. Sicuro di sé è bello. Non lasciate che gli altri vi buttino giù o vi dicano chi siete, mai. Io non mi sono mai sentita perfetta nella mia vita (neanche in questo momento penso di esserlo), ma sono sempre stata fortunata ad avere un buon rapporto con me stessa. Questo principalmente perché mia mamma mi ha cresciuto dicendomi che potevo fare qualunque cosa volessi nella vita se avessi lottato. Le donne faticano tanto a sentirsi belle per un mucchio di ragioni. In quanto modello per molte donne, cerco sempre di condividere il messaggio che bisogna avere fiducia in noi stesse, anziché sembrare perfette.

A post shared by Chiara Ferragni (@chiaraferragni) on