Non sempre le star sono immuni al fotoritocco selvaggio. Ecco una carrellata d'immagini che mostrano i peggiori "orrori" di Photoshop

Se ci ha già pensato la natura a farci eccessivamente belli, che bisogno c'è di modificare a piacimento la propria immagine nel tentativo di renderla perfetta? Ci si espone così al rischio che proprio questa venga fatta oggetto di scherno, perchè visibilmente modificata. Photoshop, il programma per il fotoritocco più famoso al mondo, negli anni ci ha abituato a tutto. Uomini e donne senza braccia o gambe, rughe miracolosamente scomparse su visi diventati di colpo perfetti, e tanto, tantissimo altro. Per far sì che un ritocco sia perfetto, tuttavia, è necessario operare con cura, senza strafare perchè è allora che si rischia il linciaggio social. Il popolo del web e non solo è da sempre ben attento a scovare ogni incongruenza anche se non sempre queste sono così evidenti.

Certo, quando è una parte anatomica importante a fare la sua scomparsa, scoprire il gioco è semplice: basta applicare un minimo di buon senso e il mistero è presto svelato. C'è chi facendosi portatore sano di una campagna contro il fotoritocco, assicura di essersi sempre rifiutato di prestare il suo consenso alle immagini ritoccate. Kim Kardashian, per esempio, che giura di aver detto no a Photoshop perchè fiera delle sue forme burrose. Peccato però che poco dopo accetti di posare in completo di latex nero in un'immagine che risulta abilmente e incontrovertibilmente ritoccata tanto che il web ne pubblica impietoso il prima e il dopo. L'effetto è evidente: la cellulite è miracolosamente sparita come molti dei suoi centimetri sul girovita.

Questo è nulla, però, se confrontato con quanto accade a molte delle sue più celebri colleghe. Kristen Stewart, la fidanzata traditrice di Pattinson, non ha mai dato l'impressione di essere particolarmente vanitosa eppure anche lei ha ceduto alle lusinghe del fotoritocco quando sulla copertina di Glamour ha acconsentito a qualche leggera modifica col risultato che, quasi come per magia, sembra esserle sparito un braccio. Il sinistro, per la precisione. Anche Katy Perry ha avuto il suo ruolo nei "disastri di Photoshop". Sul set di una campagna pubblicitaria che ha per oggetto un sacchetto di gustose patatine, il sexy giudice di American Idol mostra una mano destra che sembra uscita dritta dritta dal set di Alien vs Predator: l'arto ha infatti solo quattro dita.

La sempre seria Emma Watson non sarà affatto felice di essere finita in questa gallery di errori. In qualità di testimonial per la campagna pubblicitaria di Burberry, la Hermione di Harry Potter ha voluto posare insieme al suo giovane fratello. Il ragazzo fa la sua comparsa sul set fotografico e al suo posto, forse per timidezza, sparisce la gamba destra dell'attrice. La parte peggiore l'ha avuta sicuramente Justin Bieber, l'innamorato fidanzato di Selena Gomez.

Sulla copertina di Todateen, il ragazzo sembra quasi assumere sembianze femminee, colpa di un ritocco selvaggio che sembra aver leggermente esagerato nel volergli modificare i tratti del viso. E' andata  male anche a Filippa Hamilton, modella di Ralph Lauren. La top model si è attirata pesanti critiche a causa di una foto che la mostra praticamente anoressica. Pur indossando una normale taglia 44, le dimensioni del corpo di Filippa sono state ridotte all'osso (è proprio il caso di dirlo) rendendo il suo corpo quasi simile a quello di una bambina, tanto ne erano state cancellate le forme. La celebre casa di moda, compreso l'errore, si è immediatamente scusata. Passiamo a Kate Winslet che sarà anche contraria alla chirurgia estetica ma non lo è di certo al fotoritocco.

In una foto in bianco e nero in cui posa in biancheria intima, l'indimenticata star di Titanic mostra una linea invidiabile. Peccato che lo specchio posto dietro di lei smentisca abilmente il miracolo, mostrandocela in versione originale e certamente meno longilinea rispetto a quello che avrebbe voluto far credere. Chiude la carrellata la splendida Beyoncè, star già in forma dopo la nascita di Ivy Blue Carter, la sua primogenita. Nel ritocco in questione la cantante non c'entra probabilmente nulla. Fatto sta che, fotografata durante una serata ufficiale, la moglie di Jay Z mostra doti quantomeno paranormali: se le donne che l'hanno preceduta si sono improvvisamente viste amputare braccia e gambe, a lei un arto è addirittura cresciuto, un terzo braccio che non aggiunge nulla alla bellezza dell'immagine ma di cui i "foto ritoccatori" non si sono praticamente accorti.

[View the story "I disastri di Photoshop" on Storify]