"Vi scrivo per rassicurarvi, per ringraziarvi per l'affetto che anche in questo momento, così tremendo, così pieno di paura, avete avuto per me, per voi. Siete puri". Così Eleonora Rocchini rompe il silenzio sui social, dopo qualche giorno di comprensibile assenza dovuta al grave incidente stradale di cui è stata vittima tra venerdì 27 e sabato 28 settembre. Per fortuna, la ex corteggiatrice di Uomini e Donne sta bene, come fa sapere tramite Instagram Stories. La Rocchini viaggiava in auto con altre quattro persone tra cui Dalila Branzani, sorella del suo ex fidanzato Oscar. Ha riportato un trauma cranico con 15 punti di sutura, mentre gli altri passeggeri hanno subito danni di varia entità, fortunatamente senza gravi conseguenze.

La dinamica dell'incidente

"È stato tremendo l'incidente sì", scrive Eleonora, "non sapevamo se saremmo usciti vivi da quella macchina, e invece stiamo tutti bene, con qualche problemino da risolvere, chi più chi meno, ma tutti vivi. Ed è questo ciò che conta". Nelle ultime ore sono uscite varie notizie, parte delle quali sarebbero puramente fantasiose, sostiene la Rocchini, che ha raccontato la dinamica dell'incidente nei dettagli:

La realtà è che dopo una cena tra amici stavamo raggiungendo altri amici a Napoli e abbiamo perso il controllo della macchina in un tratto di strada in discesa dove la macchina involontariamente ha preso velocità facendoci perdere il controllo del manubrio e di tutto. Poi non so cosa sia successo, non so come siamo usciti dalla macchina, non ero cosciente, le persone con me dicono che dei passanti, degli angeli ci hanno tirato fuori rompendo i vetri della macchina e chiamando le ambulanze.

Trauma cranico per Eleonora

"Ci hanno portato d'urgenza in codice rosso in ospedale", continua la Rocchi, spiegando  che gli altri passeggeri hanno invece riportato danni a costole e anche, mentre lei ha subito un trauma cranico: "Mi ha fatto perdere molto sangue e i sensi". Anche se ora sta meglio, avrebbe rischiato grosso:

La paura era di non riuscire ad arrivare in ospedale, mi sentivo persa in quell'ambulanza, con l'unico pensiero di sapere come stavano Dalila, Nunzio, Annalisa e Magda, le persone con cui ero in macchina. Poi li ho ritrovati in ospedale e mi sono sentita più tranquilla nonostante nessuno di noi stesse bene, ma eravamo insieme, eravamo vivi.

Come stanno Dalila Branzani e gli altri passeggeri

Dalila Branzani è già intervenuta sui social brevemente, parlando di incidente "devastante". La Rocchini ha spiegato i danni subiti dalla sorella di Oscar e dagli altri amici, chiarendo: "Andrà tutto bene. Ci vorrà un po' di tempo per riacquistare la mobilità al 100% e non parlo di me, perché non ho niente di rotto, a parte un po' la testa con 15 punti e lividi qua e là, ma oggi mi preme solo stare vicino a chi come Dalila ha delle costole rotte, Nunzio e Annalisa che hanno, in maniera diversa, problemi all'anca. Vi ringrazio da parte di tutti per i messaggi e ringrazio chi quella sera ci ha aiutato standoci vicino tirandoci fuori dalla macchina". Intanto, le forze dell'ordine hanno disposto gli abituali test su eventuali consumi di alcool e droghe.