emma-marrone

Emma è trasparente, è come appare. Ne ha dato prova durante la scorsa edizione di Amici e ha continuato a dimostrarlo in ogni occasione pubblica. Ha sempre avuto il coraggio delle proprie azioni e non si è fermata davanti ai pregiudizi. Basi pensare all’intervento di Emma ad Annozero, dal chiaccheratissimo Santoro.

Durante un’intervista al settimanale Gioia, Emma spiazza intervistatrice e lettori esordendo così: “Oggi è il mio secondo anniversario di vita”.

Emma racconta gli esordi della sua carriera con la prima band: “Per un anno facciamo su e giù sui treni di notte, siamo morti di fame per amore della musica. Esce il disco e piace, ci chiamano per i concerti ed è pronto un minitour. Il minitour non parte mai perché io comincio a star male. Sono sempre stanca, si bloccano alcuni funzioni vitali, non mangio, arrivo a 40 chili, sento un peso enorme dentro di me. I medici scoprono che nell’utero ho una grande massa, tumorale e maligna. Sono operata d’urgenza a Roma. L’intervento dura sette ore e riescono a salvarmi l’utero. Quando mi sveglio ho un lungo taglio, ma sono già un’altra persona".

Ultimamente abbiamo sentito parlare spesso della rottura tra Stefano e Emma e del successo di Sanremo, eppure l'intervista ha aperto ai nostri occhi uno scenario che mai avremmo immaginato.

Emma confessa di aver nascosto tutto per evitare di impietosire il pubblico. A quanto pare solo Maria De Filippi era a conoscenza di questa terribile esperienza. Ecco quanto affermato dalla cantante: "Ad Amici non era il momento giusto. Sarei passata per una vittima. Io invece voglio testimoniare”. E ancora una volta Emma dimostra di avere i piedi ben saldi per terra: “Alle ragazze, le fan, voglio dire che non sono un mito, vivo sotto le vostre stesse nuvole. Sono stata graziata e sento di dover seguire le ragazze. I loro problemi sono i miei. Hanno comprato 150mila copie dei miei dischi e non me ne interesso? Ho i loro soldi in tasca, mi ascoltano e io li devo ascoltare. Non riesco a non farlo. Leggo le loro e-mail e rispondo, a tutti. È il dazio che pago”. E alle ragazze e alle madri che le scrivono dei loro problemi Emma dice: "Ragazze, non sono la vostra cura. Io voglio essere la colonna sonora della vostra guarigione".

Nonostante la sua vita privata stia attraversando un periodo difficile a causa della relazione tra De Martino e la Pauselli, Emma è sempre più determinata a dedicarsi alla musica, che, come afferma, "non tradisce mai".