È al settimanale Chi che Fabrizio Corona rilascia la sua prima intervista dopo 2 anni di silenzio e 16 mesi trascorsi in carcere. L’ex re dei paparazzi ha ottenuto dal tribunale il permesso di tornare a utilizzare i social network e di rilasciare interviste. Per la prima volta da tempo, dunque, Fabrizio accetta di raccontare com’è cambiata la sua vita lontano dal carcere. I primi pensieri vanno all’ex moglie Nina Moric che sta affrontando la straziante separazione dal loro bambino. Corona fa sapere di voler aiutare: “Vorrei aiutarla a recuperare il rapporto con nostro figlio Carlos Maria. Ci sto provando con gli assistenti sociali, non è facile. Ma è una mamma e va rispettata. Spero però che lei cambi in positivo. Non per me, per Carlos. Mio figlio ha un’intelligenza sopra la media. Tra le tante cazzate che ho fatto, lui è il mio gol più bello”.

Finito l’amore con Silvia Provvedi

Confermata l’intenzione di aiutare la sua ex a ritrovare il rapporto con il figlio, Corona passa a un’altra ex compagna, questa volta inaspettata: Silvia Provvedi, la donna che gli è stata accanto durante gli anni più bui. Come lei stessa aveva lasciato intendere, la loro storia è finita. Silvia non ha apprezzato la fame di vita manifestata da Fabrizio una volta uscito dal carcere. Voleva vivere la loro dimensione, non essere catapultata nella realtà adrenalinica del compagno. Per questo, come racconta Fabrizio, ha deciso di dirgli addio:

Silvia non mi ha mai abbandonato. Era come se fosse con me in galera. Avevo la cella tappezzata delle nostre foto. Sarò sempre in debito con lei, mai nessuna donna ha fatto tanto per me. Ha rinunciato alla sua vita, per vivere la mia. Recluso io, reclusa lei. Ha messo nell’armadio il suo divertimento per non farmi stare male e portarmi ogni santa volta un sorriso, una parola, un abbraccio. Ma con lei ho sbagliato. Sono uscito dal carcere ed è come se nella mia mente ci sia stato uno “scatto meccanico”. Lei è corsa ad abbracciarmi, io ho guardato fotografi e cameraman. Lei è diventata trasparente e le uniche parole che ho detto dinanzi a una fan che urlava: “Corona, sei un mito”, sono state: “Lo so!”. Mi spiace, ma avevo da subito fame di vita. E non degli abbracci di Silvia. Ho ripreso a far l’amore con il mio lavoro. E Silvia era lì che mi guardava, che mi aspettava, che forse capiva. Forse… Siamo entrati in crisi. Dentro di me non ho mai smesso di amarla. Mai. Ma il lavoro mi ha allontanato da Silvia, che invece aveva bisogno di noi. Pensavo potesse comprendere, non lo ha fatto. Oggi, purtroppo, è finita.

L’affetto mai morto per Belén

Non è finita per quell’incontro con Belén Rodriguez, che Corona racconta di avere rivisto in compagnia di Andrea Iannone, suo attuale compagno. Non c’è più passione tra loro, ma l’affetto resta immutato: “La crisi tra me e Silvia era preesistente. Belén è una persona con cui ho passato quattro anni importantissimi della mia vita. Con cui stavo per avere il mio secondo figlio. E alla quale voglio e vorrò sempre un gran bene. Innamorato ancora di lei? Assolutamente no. L'ho incontrata per caso con il fidanzato, Andrea Iannone, dicono che mi somigli. L’ho salutato cordialmente. Lui idem. Mi ha fatto sorridere perché ha esordito con la sua erre moscia dicendo: ‘Buongiorno signor Corona’. Gli ho fatto i complimenti per la sua annata che è anche un po’ la mia… Quando lo vedo correre, mi sento io su quella moto”.