La faida televisiva più interessante (?) della storia recente della tv. Tina Cipollari e Gemma Galgani sono probabilmente il condimento necessario alla vita del trono Over di "Uomini e Donne". Sono anni che i telespettatori assistono alle loro liti e, probabilmente, vederle riappacificare non farebbe gli interessi di nessuno, nemmeno delle dirette interessate. In una recente intervista al settimanale di gossip "Nuovo", Tina Cipollari spiega che a telecamere spente, la Galgani gliene direbbe di tutti i colori, bullizzandola e deridendola per la sua forma fisica.

La confessione di Tina Cipollari

Tina Cipollari parla al settimanale "Nuovo" rivelando di aver avuto diversi momenti di confronto, terminati non proprio bene, quando le telecamere sono spente. Inoltre, spiega senza troppi giri di parole che fare pace con lei è più o meno impossibile. Differenze di carattere inconciliabili: "Siamo donne completamente diverse, perciò non ci sopportiamo". 

Non mi interessa la pace, perché tanto non diventerà mai una amica. Da casa tante cose non si vedono, perché lei a telecamere spente me ne fa e me ne dice di tutti i colori. Si merita ciò che ha. Dice che sono una cicciona, che sono grassa e che lei ha un fisico invidiabile. Questa è la verità. Non penso che la magrezza sia sinonimo di bellezza. Preferisco donne con qualche chilo in più, ma sensuali e carismatiche, piuttosto che Gemma, che non ha nulla di speciale. Conta la bellezza dell’anima e lei è talmente torbida che non è bella né dentro né fuori.

La faida tra Tina Cipollari e Gemma Galgani

Quando le telecamere sono accese, però, chi recita il ruolo della cattiva è sicuramente Tina Cipollari. Una delle liti più aspre è stata certamente quella culminata in una secchiata d'acqua fredda all'improvviso di Tina per Gemma. Un atteggiamento che anche il pubblico a casa ha finito per non gradire, stigmatizzando lo "scherzo" della Cipollari.