Una manciata di settimane dopo la messa in onda della scelta di ‘Uomini e Donne‘, già due coppie su tre sono giunte al capolinea. I primi a scrivere la parola fine sono stati Angela Nasti e Alessio Campoli. Secondo quanto dichiarato dal corteggiatore, si sarebbero lasciati dopo soli tredici giorni. In queste ore, poi, la coppia composta da Giulia Cavaglia e Manuel Galiano è stata investita dalle voci di un presunto tradimento commesso dal corteggiatore. Poco fa, la tronista ha dichiarato che la relazione con Manuel è finita.

La proposta di una fan di ‘Uomini e Donne'

Inutile dire che i fedelissimi spettatori di ‘Uomini e Donne' non riescono a credere che le scelte andate in onda a fine maggio siano state mosse da un sentimento reale. Ritengono, infatti, che una volta terminata la registrazione, i quattro non si siano nemmeno frequentati. Una spettatrice in particolare ha pubblicato un commento sul profilo Instagram dell'autrice Raffaella Mennoia, chiedendo una puntata speciale di ‘Uomini e Donne' nella quale permettere alle troniste e alle rispettive scelte di dare una spiegazione al pubblico:

"Raffaella cara a settembre una cosuccia dovreste farla: invitate le troniste Angela e Giulia a metterci la faccia, a spiegare al pubblico come mai appena fatta la scelta non hanno mai frequentato questi ragazzi! La prima è stata più sciocca, la seconda furbamente ha colto la palla al balzo per liquidarlo ma prima che lui partisse per Ibiza non lo ha mai frequentato. Il pubblico per fortuna non è composto da un ammasso di imbecilli e mi dispiace anche per voi, perché ahimè parte del pubblico crede che siano ‘vostre idee' […] un confronto con queste due ultime troniste ci vorrebbe!".

La replica di Raffaella Mennoia

Raffaella Mennoia ha replicato al commento della spettatrice. Si è detta d'accordo con lei e ne ha approfittato per chiedere pubblicamente ad Angela Nasti, Alessio Campoli, Manuel Galiano e Giulia Cavaglia di recarsi nello studio di ‘Uomini e Donne' a settembre per avere un confronto: "Hai ragione. Chiederemo a tutti, lo dico già qui pubblicamente, di venire a raccontare".