Giulia De Lellis è ormai una vera e propria star, definirla influencer, forse, non basta più. Osannata e seguita ovunque da uno stuolo di fan in visibilio, la giovane esperta di tendenze romana è un vero e proprio idolo delle masse. Il suo libro, "Le corna stanno bene su tutto. Ma io stavo meglio senza" è diventato un vero e proprio caso editoriale, con migliaia di copie vendute già dal primo giorno nelle librerie. E se non finisse qui il ciclone De Lellis?

Il successo clamoroso del libro

Orde di giovani ragazzine che la considerano un'icona, aspettano trepidanti il suo arrivano in una libreria romana, come è successo ovunque l'influencer sia andata a presentare il suo libro. Giulia De Lellis, ormai, è un vero e proprio fenomeno dal punto di vista dello show business, una Chiara Ferragni 2.o che dalla sua vita ha fatto, forse involontariamente, un modello da cui la gioventù odierna possa ammirare e magari prendere spunto. Come lei stessa rivela, il progetto di scrivere un libro attingendo dai suoi trascorsi sentimentali è stato fin da subito un salto nel vuoto, un'incognita che le ha portato, però, un'immensa fortuna. Sarà forse per i 4 milioni di follower (e oltre) su Instagram, fatto sta che Giulia De Lellis ha sbancato le classifiche, se si considera che il suo libro era il primo tra i più cercati in prevendita su piattaforme come Amazon. Durante l'ultima presentazione, proprio a Roma, le sono state rivolte alcune domande proprio per ricevere un suo ritorno sulla fortuna di questo progetto, che oltre al successo ha ricevuto, come ci si poteva aspettare, una pioggia di critiche:

Le critiche? Come regola esistenziale, da quando sono piccola, ho sempre visto il bello nel brutto. I problemi cerco di tenerli fuori dai social come nella vita. Ma non sono d'accordo con Fedez – quando dice che la critica non conta. Serve, come servono i consigli delle persone che mi vogliono bene. Fanno bagaglio d'esperienza: io sono a favore della critica. Magari posso non condividerla, ma la rispetto.

Dal libro al film

Dopo la partecipazione a Uomini e Donne che le ha permesso di accedere, senza fatica, al mondo dello spettacolo, Giulia De Lellis ha vissuto un vero e proprio boom. Complice la storia con Andrea Damante, la partecipazione al Grande Fratello, e la nuova storia con Andrea Iannone fatto sta che il successo di questa giovane ragazza romana ha toccato le vette più alte, in un tempo che non si può non definire irrisorio. Visti i risultati non ci sarebbe da stupirsi se, dopo l'exploit editoriale, ci fosse anche quello cinematografico:

Un film su di me non è mai stato nei miei pensieri, ma mai dire mai. Il libro era un'incognita, ed è stato un successo. E quando ho iniziato a usare Instagram non sapevo fare nulla: adesso ho quattro milioni virgola duecentomila follower. Ho avuto molte proposte dopo il libro, metto tutto in preventivo. Ora però me ne vado in vacanza. Forse staccherò anche dai social, chissà. Per me non è un problema, posso stare senza Instagram anche per un mese. Non dico che lo farò. Ma io stacco quando voglio.

Il debutto in tv

Per adesso, sebbene la De Lellis stia valutando le ipotetiche trattative per nuovi progetti, ci toccherà aspettare prima di capire se davvero potrà essere considerata l'erede della Ferragni e nel giro di poco tempo ci toccherà fare la fila al cinema per vedere un film che racconti la sua vita. Intanto, per non lasciarci del tutto a bocca asciutta, possiamo vederla in televisione, dal momento che tra poco debutterà al fianco di Gemma Galgani nel nuovo programma per Witty Tv, dal titolo Giortì:

Abbiamo finito di registrarlo da poco, uscirà verso ottobre, novembre. Sarà un programma divertente, realizzato in collaborazione col team che conosco da anni, lo stesso di Uomini e Donne. Cosa deve aspettarsi il pubblico? Due pazze che si imbucano nelle feste vip, aiutate dalla loro popolarità. Io nella vita non mi sono mai imbucata alle feste, è una cosa che mi mette a disagio. Ora, per fortuna, mi conoscono e mi invitano.