Nella Casa del Grande Fratello Vip è in corso un vero e proprio scontro tra Cristiano Malgioglio e gli altri coinquilini. Tutto è partito dallo sfogo, alla fine dell'ottava puntata, di Corinne Cléry: l'attrice ha accusato di doppiezza il paroliere che l'ha costretta, forte del suo potere di capitano, a fare una nomination palese. Gli altri inquilini sembrano schierati in massa contro Malgioglio, che ha già comunicato di voler lasciare il reality lunedì prossimo. Ecco tutto quello che è successo nelle ultime ore.

La lite Clery-Malgioglio durante l'ottava puntata

Tutto è iniziato dal diverbio avvenuto in diretta nel corso dell'ottava puntata, proprio negli attimi precedenti alla chiusura. Corinne, nominata con Aida Yespica e Raffaello Tonon, si è scagliata contro Malgioglio: "Cristiano dice una cosa all'orecchio e poi ne fa un’altra. Non sono arrabbiata con i ragazzi. Cristiano dice delle cose e poi fa il contrario. La scorsa settimana chiedeva di fare il capitano, che ha il potere di poter fare le nomination palesi e mi aveva detto che non mi avrebbe fatto fare la nomination palese".

Anche Tonon contro Cristiano

Sembra insomma in corso una rottura tra i "meno giovani" della Casa. Più che essere arrabbiata per la nomination (l'hanno votata Aida, Giulia, Lorenzo), infatti, la Cléry si è sentita tradita da colui che reputava suo amico e alleato: "Non è un fatto di nomination, ma di comportamento nei nostri confronti. I ragazzi sono molto meglio", ha dichiarato nel corso di una discussione dopo la puntata. La pensa come lei Raffaello Tonon, anch'egli schierato contro Malgioglio (video):

Non metto più la croce sul suo nome come capitano, nemmeno se passo indenne la nomination, neanche se arrivassi alla finale. Nella vita mi freghi una volta, non di più. Così mi turlupini.

I giovani accusano Malgioglio di falsità

"Brutto quando fai voti palesi", ha insistito Corinne parlando con Cecilia e Ignazio (video), "A casa lo adorano, non avrebbe bisogno di fare così". Anche i giovani della Casa sembrano d'accordo con lei. Ignazio ha confermato come l'eccentrico concorrente abbia un comportamento ambiguo: "Prima mi ha detto che voleva che restasse Carmen, che conosce da 40 anni. Un attimo dopo voleva che restasse Aida, l'ha chiamata la sua ‘bambina' (per la cronaca, è stata Carmen Russo l'eliminata della puntata, ndr)". Contro di lui anche Cecilia Rodriguez, secondo cui Cristiano ha scelto di dormire in una stanza tutta per sé per mantenere un'immagine positiva di se stesso:

Tante persone, prima di entrare qua, purtroppo, ci hanno raccomandato di stargli vicino, perché è benvoluto dal pubblico. Figurati il potere che ha. Per questo non vuole dormire qui: perché sclererebbe e non vuole far vedere questa immagine di sé.

Cristiano vuole lasciare il GF Vip

La mattina dopo, Cristiano ha commentato con Aida il battibecco avuto con Corinne in diretta. Come già promesso diverse volte nel corso dell'edizione, Malgioglio avrebbe deciso di lasciare il GF Vip. Stavolta lo farà davvero? Aida l'ha invitato a chiarirsi con la Cléry, anziché minacciare ogni volta di abbandonare il gioco (video).

Non è bello mettermi in cattiva luce con i ragazzi. Lei (Corinne, ndr) ha rosicato perché quelli che credeva suoi amici l'hanno nominata. Questa settimana resisto, ma ho chiesto di parlare con un funzionario perché lunedì vado via. Lascio il gioco, non me ne frega più niente. Chiarirò in confessionale, non voglio parlare con Corinne sennò litigo.

L'affondo finale di Corinne

Infine, Corinne ha abbracciato e baciato Malgioglio (video), chiedendogli un colloquio per chiarirsi su quanto accaduto. Poco dopo, però, parlando con le ragazze, la Cléry è tornata nuovamente ad accusarlo, con parole durissime:

Nel suo campo è una persona geniale, ma io e lui siamo lontani un miglio. Di quella cosa bellissima che è successa tra me e Edoardo, dopo una guerra che durava da 20 anni, non mi ha detto nulla (il riferimento è alla riappacificazione con il figlio di Serena Grandi, avvenuta nell'ottava puntata, ndr). Se non è una cosa che lo riguarda, non gliene frega niente. È un uomo che starà solo e gli va bene così. Ora lo so. Lo sapevo anche prima, ma pensavo che un po' di umanità sarebbe uscita. Quando mi chiede di raccontare le mie cose, lo faccio, così non resta da solo. Ma lui nemmeno mi guarda: dietro gli occhiali guarda gli altri per vedere cosa fanno. Non ce l'ho con lui, gli ho detto che è falso e basta. Ma lui non è preoccupato perché gliel'ho detto, ma per la sua immagine.