Emarginati dalla Famiglia Reale e con un figlio che non sarà mai principe. Harry e Meghan sarebbero stanchi del ruolo di comprimari all'interno della Royal Family e sarebbero disposti a rinunciare al titolo regale del quale godono, quello di "Sua Altezza Reale". La bomba è lanciata dal tabloid di Rupert Murdoch, il Sun che fiumi d'inchiostro (buono o velenoso che sia) versa sulle vicende dei Reali.

L'indiscrezione del Sun

Un ruolo di secondo piano per Harry Windsor e Meghan Markle, una situazione di impasse nella quale l'unica soluzione possibile è lasciare andare la vita vecchia per una nuova di zecca. Un sogno cullato da entrambi? O è stata forse Meghan a fare opera di convincimento? Il Sun cita le parole di alcuni "presunti amici" della coppia, ma ovviamente non ci sono né controprove né conferme da parte della Famiglia Reale. Il Sun parla di un colloquio ufficiale nei prossimi giorni tra la coppia, il resto della Royal Family e i suoi consiglieri più fidati.

Archie non sarà mai principe

Archie Harrison Mountbatten – Windsor è nato il 6 maggio 2019, ma non sarà mai principe. Potrebbe essere stato questo uno dei motivi che avrebbe spinto la coppia a cambiare aria e allontanarsi dalla Famiglia Reale. Per il piccolo Archie, infatti, non soltanto il Trono sarà inarrivabile ma soprattutto non potrà godere di tutti i privilegi di cui hanno goduto i figli di William e Kate. Settimo in linea di successione, Archie Harrison non potrà neanche gestire le associazioni benefiche di famiglia. Dovrà trovarsi un lavoro, costruirsi una carriera autonoma e non lavorare "nella azienda di famiglia" come fanno Kate Middleton e William Windsor e come faranno in futuro i loro figli. Lo scenario sarebbe questo. Si prospetta un 2020 difficile per tutta la Famiglia Reale: Harry e Meghan preannunciano battaglia.