È cosa assai nota che i matrimoni siano emblema di un'ingente spesa di denaro, quando si tratta di matrimoni reali, allora, le cifre diventano davvero da capogiro. Dopo una presunta crisi che avrebbe visto in bilico la coppia formata da Charlotte Casiraghi e Dimitri Rassam, i due sembra che abbiano ritrovato la loro stabilità, tanto è vero che le nozze sono state confermate per il 1° giugno.

La scelta delle location

Saranno due le cerimonie previste, una civile e l'altra religiosa. Il primo "sì" verrà pronunciato a Monte Carlo, nel salone di Stato di Palazzo Grimaldi, come è avvenuto per gli altri componenti della famiglia, a partire da Ranieri III e Grace Kelly. Le nozze si sarebbero dovute celebrare a Pantelleria, già nell'estate 2018, ma furono rimandate, d'altronde Charlotte era già incinta del suo secondo figlio, quindi è probabile che abbia voluto aspettare la fine della gravidanza. La cerimonia religiosa dovrebbe essere celebrata, invece, a Saint-Rémy-de-Provence in Francia, luogo dell'infanzia di Charlotte, che vi ha vissuto dopo la morte del padre Stefano Casiraghi. Durante quest'occasione la coppia farà battezzare anche il loro primogenito, il piccolo Balthazar, nato ad ottobre scorso.

La lussuosa lista di nozze

Come ogni matrimonio che si rispetti non poteva mancare un'adeguata lista di nozze. Secondo quanto riportato dal settimanale Oggi, Charlotte Casiraghi avrebbe stilato la lussuosa lista in una delle boutique più costose di Monte Carlo, ovvero da Czarina, a poca distanza dal Casinò. La rivista riporta i pezzi più costosi che sono stati individuati dai due sposini, a partire da un secretary China style datato 1880, dal valore di 140 mila euro, seguito dal servizio in porcellana per 12 persone della serie Tabacco Leaf, che arriva quasi a 30 mila euro. Si passa poi ad alcuni oggetti di un valore minore, come piatti d'argento novecenteschi a partire da 4 mila euro, una scatola portasigari con il ritratto di Che Guevara da 2.300 euro, fino a raggiungere centinaia di euro per cornici dalle forme particolari, oppure divertenti utensili da cucina; ed infine per i meno vicini alla coppia è contemplata anche la possibilità di regalare un piattino da 45 euro o un portacandele in sughero da 70. Insomma, in questa lista di nozze ce n'è veramente per tutti i gusti e per tutte le tasche.

La band e l'abito da sposa

Altra notizia riportata dal settimanale vede la partecipazione al ricevimento di una band italiana, Alessandro Ristori & The Portofinos, specializzati in Tom Jones ad Elvis Presley, Frank Sinatra, Adriano Celentano e Mina, che erano già stati contattati per altre ricorrenze dalla famiglia reale monegasca. Ancora non ci sono notizie certe riguardanti la scelta dell'abito, da parte della figlia di Carolina di Monaco, ma essendo stata musa di alcune case di moda, come Chanel, Gucci o il compianto Karl Lagerfeald, non stupisce se dovesse essere proprio una di queste a vestire la bella principessa.