video suggerito
video suggerito

Ilaria D’Amico tenerissima mamma, eccola giocare con il figlio Pietro

La conduttrice è stata immortalata mentre sfodera il suo lato più dolce e materno e gioca con il figlio Pietro, 5 anni, nato dalla relazione con Rocco Attisani. Intanto, il compagno Gigi Buffon festeggia i successi della sua Juventus.
A cura di Valeria Morini
2 CONDIVISIONI
Immagine

Regina dei programmi calcistici di Sky. Conduttrice in grado di passare dallo sport alla politica in un battito di ciglio. Compagna chiacchieratissima del portierone di Nazionale e Juventus Gianluigi Buffon, che per lei ha lasciato la moglie Alena Seredova con conseguente scandalo e mesi di gossip bollenti sui media. Ilaria D'Amico è tutto questo, ma non solo. Come mostrano le foto pubblicate sul sito Oggi.it, la bella presentatrice romana sa anche tirare fuori il suo lato più tenero e materno: eccola giocare amorevolmente con il figlio Pietro, nato cinque anni fa dalla sua precedente relazione con l'imprenditore e immobiliarista Rocco Attisani. Nonostante gli impegni lavorativi sempre pressanti (come dimostra anche il cellulare sempre alla mano), Ilaria trova il tempo per fare la mamma dolcissima e giocare con il suo bambino, mentre Gigi si sta godendo i successi della sua squadra.

L'enorme bufera mediatica scatenatasi quando la conduttrice ha iniziato la relazione con Buffon è finalmente passata. Dopo un anno di chiacchiericcio, foto rubate e momenti dolorosi, la coppia vive il proprio amore alla luce del sole, mentre la ex di Gigi, la Seredova (che da lui ha avuto due figli), ha trovato un nuovo amore nell'uomo d'affari torinese Alessandro Nasi.

La D'Amico, da parte sua, sa bene cosa significa per un bambino crescere con i genitori separati, come ha recentemente raccontato a "La Stampa":

I miei genitori si sono separati quando avevo 2 anni. Sono cresciuta in una famiglia molto femminile: sorella, mamma, nonna, zie.

E, come aveva dichiarato a "Chi" tempo fa, riesce a conciliare le piccole gioie del quotidiano con la sua indole sensibile:

Vivo di sensi di colpa. 24 ore su 24. Per tutto. Per mio figlio, per mia madre, per mia sorella, per gli amici. Ci ho costruito la vita sui sensi di colpa. Però, ogni mattina mi sveglio e sono contenta di essere viva, di esserci con le mie contraddizioni!

2 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views