La causa che Johnny Depp ha rivolto al tabloid britannico The Sun arriva dinanzi all'Alta Corte di giustizia e al processo parteciperanno anche alcuni esponenti di Hollywood chiamati a testimoniare a favore della star. L'accusa che il divo ha rivolto alla testata è quella di diffamazione e risale al 2018, quando comparve un articolo nel quale era stato definito come "picchiatore della moglie", trattandosi di Amber Heard, l'attrice che lo accusa di averla più volte picchiata e che ha intentato una causa contro di lui.

L'accusa al The Sun

La notizia è stata riportata dal The Guardian secondo cui è al quanto insolito che un'accusa di diffamazione venga esaminata dall'Alta Corte, dal momento che solitamente si preferiscono delle soluzioni più pragmatiche e meno lunghe. La causa doveva già essere affrontata prima della pandemia, ragion per cui è stata rimandata, potrebbe costare ad entrambe le parti anche un milione di sterline a testa, secondo l'avvocato Emily Cox specializzata in controversie editoriali e ha aggiunto che per questa causa c'è la possibilità che colui che ne esce vinto debba sobbarcarsi i costi del vincitore, coprendone circa il 70%. L'obiettivo dell'attore americano è quello di liberarsi del marchio di uomo violento, finendo per auto declassarsi nella lista dei divi hollywoodiani.

La causa contro Amber Heard

Intanto continua la battaglia di Johnny Depp contro la sua ex moglie, Amber Heard, che ha dichiarato di essere stata vittima di abusi domestici dopo aver consegnato una lettera al Washington Post nella quale diceva di aver ricevuto anche minacce di morte. L'attore ha sempre negato quanto dichiarato dalla sua ex moglie, da cui si è separato nel 2017, ma sono emersi nel corso di una recente udienza preliminare dei messaggi agghiaccianti, nei quali il divo manifestava il suo desiderio di sbarazzarsi della sua compagna. Eppure, di recente, era stato lui stesso a dichiarare che era stata lei a picchiare lui in più di un'occasione. Una guerra davvero senza fine, che si compone di tante battaglie, tra cui rientra anche quella contro il The Sun, i cui atti finali si verificheranno in queste settimane.