Era dicembre 2018 quando Francesco Chiofalo annunciava di avere un tumore al cervello. L'ex volto di ‘Temptation Island' si è operato il mese successivo e ha affrontato un percorso di riabilitazione. In queste ore, ha spiegato ai fan che quel delicato intervento ha avuto delle pesanti conseguenze. Ha preferito non parlarne prima perché è stato accusato di aver strumentalizzato la sua malattia.

Francesco Chiofalo dopo l'intervento al cervello

A cinque mesi da quando ha annunciato di avere un tumore al cervello, Francesco Chiofalo ha parlato delle conseguenze che l'intervento ha avuto sul suo corpo. A un fan che gli chiedeva: "Ti sei ripreso del tutto?" ha replicato, descrivendo le sue attuali condizioni di salute (vedi video in alto). Chiofalo avrebbe perso la sensibilità alla gamba destra e avrebbe problemi alla vista:

"Ripreso del tutto no. Diciamo che ho smesso di raccontare bene le cose sui social perché sono stato accusato più volte solo perché ho raccontato la verità sulla mia condizione di salute. Purtroppo ho perso completamente la sensibilità alla gamba destra. Mi ci si potrebbe spegnere una sigaretta sopra e io non me ne accorgerei. Non ho più la percezione del pavimento sotto al piede. Non posso più guidare la macchina, ho messo i comandi al volante. Non posso neanche più guidare la moto. Poi la vista purtroppo continua a calare vertiginosamente. Dopo l'operazione ho dovuto cambiare le lenti agli occhiali quattro volte. A breve dovrò fare un intervento al laser".

È fidanzato con Antonella Fiordelisi

A stargli vicino c'è la fidanzata Antonella Fiordelisi. La spadista e modella ha saputo confortarlo durante il periodo più duro della sua vita, quello in cui ha dovuto fare i conti con la vulnerabilità che la malattia comporta. Poi tra loro è scoppiato l'amore. Lo ha svelato Francesco Chiofalo in un'intervista rilasciata a ‘Uomini e Donne Magazine':

"Nel periodo in cui sono stato male, lei è stata una delle persone che più mi è stata vicina. Non ho capito subito che da parte sua ci fosse interesse. Non pensavo che una come lei potesse guardare uno come me, soprattutto essendo circondata da bei ragazzi e calciatori. E invece il 21 marzo ci siamo dati appuntamento per un caffè, perché lei era a Roma e da lì è iniziato tutto".