Maria Grazia Cucinotta è una delle artiste più note della televisione, ma anche del cinema italiano, prima attrice e poi produttrice, la bella messinese ha sempre mantenuto un certo riserbo sulla sua vita privata, tenendola il più possibile lontana dai riflettori. In un'intervista rilasciata al settimanale Gente, però, non si è risparmiata nel parlare del rapporto speciale che ha con suo marito Giulio Violati, talmente intenso che i due hanno deciso di risposarsi per i loro venticinque anni di matrimonio.

Conferma del loro amore

Un gesto per confermare i sentimenti che li uniscono da più di vent'anni e che, nonostante alti e bassi fisiologici in tutte le coppie insieme da tanto tempo, sono perdurati ed evoluti con l'andare avanti del rapporto. Affrontata la delusione nel per non aver avuto un altro figlio, dopo la loro primogenita e superato anche un tradimento, sembra proprio che non ci sia nulla che possa scalfire la loro unione. Quindi, in occasione di un giorno così speciale, che cadrà ad ottobre di quest'anno, l'attrice ha ben pensato di riconfermare nuovamente la sua unione. In una recente intervista rilasciata in tv a Caterina Balivo, la Cucinotta aveva affermato: "Siamo più innamorati di prima, non abbiamo mai passato dieci settimane insieme in casa, ma il rapporto si è rafforzato". 

Il matrimonio con Giulio Violati

Maria Grazia Cucinotta è sposata con l'imprenditore Giulio Violati da 24 anni, una unione condita da una figlia, Giulia, 18 anni. I due si sono conosciuti ad una festa di Capodanno negli Anni Ottanta, da quel momento è scattato un vero e proprio colpo di fulmine, tanto che i due non si separarono più, decidendo di sposarsi nel 1995. L'attrice e produttrice nata a Messina rivelò in una precedente intervista di avere avuto un rapporto sempre intenso con suo marito, valorizzato nelle loro rispettive differenze. Un rapporto che, come quelli di tutti, ha anche vissuto momenti di stanchezza e di difficoltà, momenti che sono serviti per ritemprare e rafforzare il rapporto, "Gente": "Tra noi alti e bassi, poi siamo stati un po' distanti e questa distanza ci ha rafforzati entrambi".