La querelle tra una parte della produzione di Uomini e Donne e alcuni degli ex protagonisti del dating show rischia di arrivare a un punto morto. Dopo le rivelazioni promesse da Teresa Cilia e le accuse di Mario Serpa, la produzione del format pubblica un monito attraverso la pagina Instagram del programma e lo fa anche a nome di Maria De Filippi. Il messaggio postato sui social è il seguente:

Recentemente si leggono sui social a proposito di Uomini e Donne svariate sciocchezze. Alcune innocue e altre più equivoche dove si promettono chissà quali grandi rivelazioni che poi purtroppo non arrivano mai. Ora, noi vogliamo e dobbiamo essere ben pazienti, ma fino a un certo punto…oltre al quale diventa d’obbligo far partire diffide e denunce. La morale purtroppo è sempre questa: a chi ha deciso di partecipare al programma cercando una soluzione per la vita che poi non è arrivata (non ci siamo mai posti come risolutori di vita), è rimasto un indigeribile amaro in bocca che fa scrivere grandi sciocchezze. Lasciamo a voi che leggete il compito di sapere individuare i “rosiconi” e vi auguriamo un felice agosto 2019. La produzione anche a nome di MDF.

#UominieDonne

A post shared by Uomini e Donne (@uominiedonne) on

La replica di Teresa Cilia

Teresa, via Instagram, si è detta sorpresa dal post pubblicato sulla pagina Instagram della trasmissione: “Queste minacce, queste diffide. Dove siamo arrivati? A minacciare le persone?”. Poche ore fa, l’ex tronista si era scagliata contro Raffaella Mennoia, autrice del programma, per una serie di fatti presumibilmente accaduti dopo il suo trono:

Buongiorno, ho letto un po’ sul web, ma faccio una premessa non voglio parlare di quella persona, perché la storia è molto complessa e delicata e ho ancora bisogno di tempo, ma tranquilli che i nodi vengono al pettine. Voglio rispondere ad alcune affermazioni. Io ho parlato di una singola persona e non di un intero staff. Io non ce l’ho con la redazione, ma con una persona. Se devo ringraziare qualcuno, è la padrona di casa, che è lei che mi ha permesso di fare Uomini e Donne, Temptation Island, e a sua volta offrirmi un lavoro dove mi pagava lei, non Raffaella. Molti di voi dicono che ho lasciato il lavoro per cose che vi siete inventati voi, perché non è assolutamente così. Non è quello il motivo, ma visto che ho profondo rispetto di alcuni aspetti interni preferisco tenerlo per me, perché sono molto rispettosa. Se non ho parlato prima è anche per questo, ma visto che poi si va oltre mi tocca intervenire. Quindi se devo ringraziare una persona è lei e poi me stessa.

La versione di Mario Serpa

Era stato Mario Serpa il primo a dare inizio alla faida dopo avere visto una foto di una parte della redazione di Uomini e Donne andare in vacanza con Claudio Sona, suo ex compagno e primo tronista gay, poi accusato di essere sempre stato legato all’ex compagno Juan Fran Sierra anche nei mesi della sua partecipazione al programma.