28 Dicembre 2017
10:48

Rita Rusic piange parlando di Vittorio Cecchi Gori: “In ospedale mi ha fatto tenerezza”

Aggiornamenti sulle condizioni del produttore, ricoverato per ischemia e problemi cardiaci, dalla ex moglie. Nonostante le incomprensioni, è volata da Miami per stargli accanto e non trattiene le lacrime: “Lui è il padre dei miei figli. Nelle situazioni forti si dimentica tutto”.
A cura di Valeria Morini

Rita Rusic si è commossa nel parlare dell'ex marito Vittorio Cecchi Gori, padre dei suoi figli Mario e Vittoria, ricoverato dal giorno di Natale al policlinico Gemelli di Roma per un'ischemia cerebrale e problemi cardiaci. La produttrice è corsa da Miami in Italia insieme al figlio Mario per stargli accanto: in collegamento telefonico con "La vita in diretta" nella puntata di ieri, ha raccontato i momenti di tensione vissuti il 25 dicembre.

Mi sono spaventata anche perché mi hanno buttato giù la porta la mattina prestissimo del 25 a Miami, perché stavo ancora dormendo. Né io e i ragazzi rispondevamo al telefono. Ho sentito battere fortissimamente la porta e sono corsa ad aprire. Mi hanno detto "Chiami Vicky (la figlia Vittoria, ndr) perché ci sono urgenti problemi di salute". Pensavo che si trattasse di mia figlia, l'ho chiamata terrorizzata e non mi rispondeva. Poi sono riuscita a parlare con Mario, abbiamo saputo quello che era successo, ma non da persone vicine a Vittorio, da qualcuno che l'aveva sentito dire. Vittoria, per problemi di visto, non ha potuto lasciare gli Stati Uniti, siamo partiti io e Mario.

Come sta Vittorio Cecchi Gori

Ai ferri corti con Cecchi Gori da anni, la Rusic non ha esitato a mettere da parte le incomprensioni per accorrere al fianco dell'uomo che è stato suo marito. Nel raccontare l'arrivo in ospedale, non è riuscita a trattenere le lacrime.

Vittorio quando ci ha visti è stato contento, si è messo a piangere. Io non sono riuscita a dirgli niente, mi ha fatto grande tenerezza. L'abbiamo abbracciato, ho cercato di minimizzare quello che era successo. Mario gli teneva la mano, Vittorio era davvero contento. La situazione è sotto controllo, per fortuna seguito 24 ore su 24 dal professore Antonelli, nel reparto si danno tutti da fare. Chiaramente è ancora in prognosi riservata, oggi aveva ancora un po' di febbre ma, se tutto prosegue come dovrebbe, sarà spostato in reparto, almeno una decina di giorni sarà in ospedale.

Rita Rusic mette da parte le incomprensioni con l'ex marito

Dunque, le condizioni di Cecchi Gori dopo il grave malore che l'ha colpito sono stabili. In questo momento delicato, la Rusic preferisce mettere da parte quello che è successo in passato e tenere unita la propria famiglia.

Chiaramente quando ci sono certi comportamenti si creano queste situazioni. Non dico che non mi abbia fatto del male, ma io ho sempre creduto nella famiglia, lui è il padre dei miei figli. Nelle situazioni forti si dimentica tutto, nei momenti di difficoltà si sta tutti insieme. Certo, mi viene una grande tristezza pensare che io sono in America, Mario sta a Londra e lui è qui, in qualche maniera abbandonato. In un certo senso, ha voluto essere lontano da noi. Però in questi momenti, quando vedi una persona con cui hai vissuto per anni in queste condizioni, ti chiedi: perché siamo diventati tutti così, perché tutto ci porta a diventare sempre più isolati, alla ricerca di chissà che cosa, quando la vita è questa? Alla fine quello che conta sono la salute e gli affetti.

La frecciatina alla tv del dolore

La Rusic non vuole parlare dei cattivi rapporti con l'ex marito e non manca di lanciare una frecciatina tutt'altro che leggera alla tv del dolore, che spesso, nelle interviste, restituisce un'immagine distorta delle situazioni che va a indagare.

Vittorio dice di sentirsi solo e abbandonato? Bisognerebbe chiedergli perché, ma non è questa la sede giusta per parlarne. In questi momenti queste cose non esistono, esistono solo le cose importanti, una famiglia che deve essere legata. Scusa se mi permetto di dirlo a te che non c'entri nulla e sei una bravissima giornalista (a Francesca Fialdini, ndr), ma ci sono colleghe tue che per mezzo punto di audience in più fanno delle domande così stupide, e non vogliono andare a fondo. Capisco che in televisione non si può essere così profondi, ma bisogna avere il coraggio di fare delle domande giuste e non giocare sulla vita, sui dolori e sugli affetti.

Il matrimonio di Rita Rusic e Vittorio Cecchi Gori

Cecchi Gori e la Rusic nel 1997
Cecchi Gori e la Rusic nel 1997

Cecchi Gori è stato sposato con  Rita Rusić dal 1983 al 2000. Lei, ex attrice, conobbe il produttore sul set di "Attila flagello di Dio" e successivamente lo affiancò nella sua attività professionale, continuando a fare la produttrice dopo la separazione con la sua Rita Rusic Company.Il loro è stato un divorzio burrascoso e non privo di accuse reciproche. In seguito, Vittorio ha avuto un'importante relazione con Valeria Marini, anche lei al suo fianco in questi giorni difficili.

Rita Rusic: "Vittorio Cecchi Gori, un uomo abbandonato da tutto e da tutti"
Rita Rusic: "Vittorio Cecchi Gori, un uomo abbandonato da tutto e da tutti"
Rita Rusic, ex moglie di Cecchi Gori: "Sono stata da Vittorio, è uscito dal coma farmacologico"
Rita Rusic, ex moglie di Cecchi Gori: "Sono stata da Vittorio, è uscito dal coma farmacologico"
Rita Rusic: "Vittorio Cecchi Gori è molto provato, ha chiesto di tornare a Miami con me"
Rita Rusic: "Vittorio Cecchi Gori è molto provato, ha chiesto di tornare a Miami con me"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni