Sabrina Paravicini continua la sua battaglia contro il cancro e come da otto mesi a questa parte non esita a pubblicare sul suo profilo Instagram ogni piccolo passo che compie in questo lungo e doloroso percorso. L'ultimo suo post la ritrae intenta ad accarezzarsi i capelli, un momento significativo e particolarmente importante per la donna che non si arrende dinanzi alla sofferenza.

L'ultimo post su Instagram

L'attrice affetta da un cancro al seno è stata recentemente sottoposta ad un intervento molto invasivo, dopo il quale ha iniziato dei cicli di radioterapia, dopo aver già affrontato degli estenuanti cicli di chemio. Il dolore è costante, ma il desiderio di dimostrare quanto sia importante combattere questi momenti difficili ha spinto Sabrina Paravicini a condividere ogni momento con i suoi seguaci, infondendo tramite i suoi messaggi speranza e un'immensa forza. Come non condividere, quindi, un momento importante, un piccolo traguardo come la crescita dei capelli che, finalmente, può di nuovo accarezzare, come lei stessa scrive accanto al video pubblicato qualche ora fa: "Stanca. Già a letto. È bellissimo accarezzare i capelli, affondare le dita fino alla radice. Ascolto la musica di Be Kind. Buona notte a tutti voi".  

La crescita dei capelli dopo la chemio

Già qualche giorno fa l'attrice aveva condiviso un pensiero positivo a dimostrazione del fatto che, a volte, il dolore può essere alleviato da piccole soddisfazioni come la ricrescita dei capelli, fino a qualche mese fa coperti dai variopinti turbanti che l'attrice portava sul capo. Sebbene le difficoltà e le sfide da superare siano ancora tante, si percepisce aleggiare una lieve felicità nelle parole della Paravicini che scriveva:

Dopo otto mesi senza capelli, stamattina mi sveglio e mi ritrovo spettinata! Spettinata! Scompigliata! Mi passo una mano tra i capelli. Cerco di aggiustarli felicemente in difficoltà, sembro un cactus 🌵 sarà difficile tenerli a posto, sarà difficilissimo farli crescere. Chissà quando ricomprerò un flacone di balsamo o userò di nuovo l’asciugacapelli. Ma oggi è felicità di essere finalmente spettinata! Buona domenica a tutti voi

Il documentario sulla malattia

Non solo tramite Instagram l'ex protagonista di "Un medico in famiglia" ha voluto parlare della sua malattia, ma anche tramite un lungometraggio di cui ha pubblicato alcuni stralci sul suo profilo. Si chiama B33 ed è un documentario nel quale l'attrice parla del suo percorso verso la guarigione. Non è la prima volta che la Paravicini si cimenta nel ruolo di regista, avendo curato BeKind, il docufilm con protagonista suo figlio Nino, affetto dalla sindrome di Asperger.