56 CONDIVISIONI

Tom Hanks malato di diabete: “È colpa mia, ho mangiato in maniera poco sana da giovane”

Si assume le responsabilità della sua malattia Tom Hanks, che racconta di essersi ammalato di diabete a causa della sua alimentazione sregolata: “Ho mangiato in maniera poco sana da giovane”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Stefania Rocco
56 CONDIVISIONI
Immagine

In un’intervista rilasciata ai microfoni di “Radio Times”, Tom Hanks si assume la responsabilità del suo diabete, una malattia che lo affligge fin da quando aveva 36 anni. L’attore premio Oscar ha spiegato di essersi causato questo male a causa dell’alimentazione sregolata condotta quando era più giovane. La vita gli ha servito un caro conto da pagare, ma Hanks non dispera e conta di riuscire a guarire modificando completamente il suo stile di vita:

Sono stato un totale idiota, quando ero giovane ho mangiato in modo poco sano ed è per questo che ora devo combattere il diabete. Faccio parte della generazione degli americani pigri che per anni partecipano a feste, mangiando in modo sregolato e che ora si ritrovano con una malattia.

L’annuncio della malattia

Tom Hanks aveva annunciato di essersi ammalato nel 2013, in un’intervista rilasciata nel salotto di David Letterman. Alla base del suo diabete di tipo 2 ci sarebbero anche tutti gli sbalzi di peso cui si è sottoposto nel corso degli anni, soprattutto a causa del suo lavoro di attore. La responsabilità più grossa, però, è da attribuire all’insano stile alimentare condotto per anni:

Ma anche per la mia dieta poco sana. Pensavo potesse bastare eliminare i cheeseburger dalla dieta, ma ci vuole qualcosa di più. Il mio medico mi ha detto che se riesco a raggiungere il peso forma potrei riuscire a guarire.

Nel 2015 si ammalò anche la moglie

Lo scorso anno si ammalò anche la moglie dell'attore. Il suo male, però, era di gran lunga più spaventoso di quello che ha colpito Hanks. Rita Wilson, infatti, aveva un cancro al seno e dovette sottoporsi a una doppia mastectomia per guarire, un po’ come accaduto ad Angelina Jolie:

Ho avuto un carcinoma lobulare in situ in condizioni latenti, che è stato monitorato attentamente attraverso delle annuali mammografie e risonanze magnetiche. Negli ultimi tempi, dopo essermi sottoposta a due biopsie al seno, è stato diagnosticato un carcinoma lobulare pleomorfo in situ (PLCIS). Lo menziono perché non si conosce ancora molto sul PLCIS ed è spesso diagnosticato insieme al carcinoma duttale in situ (DCIS). Mi sentivo sollevata quando l'esame patologico dimostrava che non c'era un cancro.

Attraverso le cure la donna è riuscita a guarire.

56 CONDIVISIONI
Il trailer italiano di "Inferno" con Tom Hanks
Il trailer italiano di "Inferno" con Tom Hanks
Le locandine dei film più belli di Tom Hanks
Le locandine dei film più belli di Tom Hanks
“Inferno”, Tom Hanks tra incubi danteschi e un'epidemia da sventare
“Inferno”, Tom Hanks tra incubi danteschi e un'epidemia da sventare
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni