Si fa presto a dire botulino: la nuova ‘tentazione' per gli addetti ai lavori è dare la colpa al ritocchino per giustificare ogni cambiamento sul volto delle celebrità: se in determinati casi la metamorfosi è un chiaro risultato del ritocco chirurgico estetico, tra tutti l'emblema di Renée Zellweger, in altri i titoli dei quotidiani di cronaca rosa andrebbero rettificati. Tra questi rientrerebbe il recente caso che ha coinvolto la 44 enne Uma Thurman: la musa di Tarantino, irrimediabilmente single dopo il fallimento della sua recente storia d'amore, è protagonista di un vero e proprio dibattito tra le lettrici di gossip. Durante la presentazione della nuova serie tv targata NBC dal titolo "The Slap", l'attrice ha mostrato un viso diverso dal solito, liscio e luminoso. Ciò che più aveva colpito l'opinione pubblica è stato l'occhio destro della Thurman, la cui palpebra sembrava diversa dal solito: chi conosce però Uma sa che tra le sue particolarità c'è proprio l'imperfezione all'occhio destro.

"Niente mascara per un effetto più naturale per Uma" – A sfatare ogni criticismo su un eventuale ritocco chirurgico è stato il truccatore di lungo corso di Uma Thurman, che risponde al nome di Troy Surratt. Quest'ultimo al magazine Refinery29.com ha dichiarato:

Non sottovalutate il potere del trucco. Abbiamo sperimentato un nuovo trucco per Uma: ho dato risalto alla sua fronte e giocato su un rossetto dalle risonanze francesi anni '30. Il modo in cui ho dato risalto alle sue sopracciglia, l'ho fatto per creare un vero effetto lifting e ho usato solo una matita. Poi, ho finito con un'ombra beige sulle palpebre e rispetto al solito non ho utilizzato neanche un po' di mascara. La mia è stata un'azione mirata, una reazione a tutte le ciglia finte che abbiamo visto "sfilare" sul tappeto rosso. Il suo è stato solo un trucco più naturale del solito.

Il segreto quindi del "ritocchino" di Uma starebbe tutto nel trucco, o meglio nell'assenza del suo solito make up.