17 Marzo 2010
13:59

Valentina Melis attapirata da Striscia la Notizia per videochat con Mauro Marin

Valentina Melis ha ricevuto il Tapiro D’Oro da Striscia la Notizia per la brutta figura fatta in videochat con Mauro Marin.
A cura di Fanpage Admin
valentina_melis

Valentina Melis è stata la conduttrice della videochat con Mauro Marin, durante la quale è crollato in diretta con i fans ed è finito in ospedale. La giornalista Mediaset era stata subito accusata dai seguaci mauriani di non aver avuto tatto nell'interrompere il confronto viste le pessime condizioni del gieffino.

Lei ci aveva tenuto a precisare su Facebook che Mauro era stanco e irrigidito dallo stress, quindi non aveva qualcosa di grave da dover rimandare l'incontro, soprattutto perchè lui aveva insistito per farlo ed era molto emozionato. La lettera di scuse inviata alla fanpage come attenta sostenitrice del Dottor Marin aveva placato gli animi e risolto la questione, ma ieri sera Striscia la Notizia ha voluto raggiungerla lo stesso per la consegna del Tapiro D'Oro.

Valerio Staffelli si è infiltrato nella redazione di Mediaset e ha consegnato "l'onoreficenza" a Velentina, che ha ribadito di essersi davvero spaventata. Il torcillo, la mancanza di sonno, un pò di tensione cumulata, queste le cause scatenanti del malore improvviso a detta della conduttrice, confermate anche da Mauro fuori l'ospedale San Raffaele, messa in difficoltà dal dover proseguire l'intervista con l'ospite in quelle condizioni.

Ad ogni modo il tapiro è stato consegnato e si spera non dover replicarne altri di questo genere.

Eleonora D'Amore

https://www.youtube.com/watch?v=q7ElndPQWXQ
Valentina Melis da Mediaset: Mauro Marin stanco e irrigidito dallo stress
Valentina Melis da Mediaset: Mauro Marin stanco e irrigidito dallo stress
Mauro Marin e Valentina Melis: cena al bacio, le foto
Mauro Marin e Valentina Melis: cena al bacio, le foto
Valentina Melis: tra me e Mauro Marin c'è sintonia
Valentina Melis: tra me e Mauro Marin c'è sintonia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni