La procace svedese definita da qualcuno come "la bionda più bella del mondo" si è confidata in un'intervista al settimanale "Diva e Donna", che ha indagato sul dorato mondo in cui vive attualmente. Victoria Silvstedt si divide tra un tuffo a bordo di un lussuoso yacht e un volo sul proprio jet privato e condivide le sue splendide giornate con i numerosi followers su Instagram. La svedese, che in Italia deve la sua notorietà al programma "Fenomeni" condotto su Rai2 con Piero Chiambretti, da tempo immemore è scomparsa dal piccolo schermo italiano. L'intervista rilasciata, quasi a sorpresa, ha messo in luce un aspetto meno "mondano" della Silvstedt, che si è dichiarata pronta a diventare mamma nel 2015. Consapevole di aver ottenuto una certa celebrità solo dopo il 1995, anno in cui si è sottoposta ad un intervento al seno che ha reso le sue forme bombastiche e perfette, Victoria ha così dichiarato:

I soldi per aumentarmi il seno sono stati i migliori spesi. Mi ha cambiato la vita. Sono diventata una star dello spettacolo, hotel meravigliosi, abiti fantastici, una vita da sogno.

La Silvstedt compierà 40 anni

Come altre ex donne di spettacolo, ormai scomparse dal piccolo schermo, ma onnipresenti sui principali social network in cui postano, suscitando forse l'invidia di qualcuno, immagini della loro splendida vita trascorsa a bordo di yacht, jet privati e piscine in uno stato di vacanza perenne, Victoria è consapevole di avvicinarsi ad un'età importante, i 40 anni che compirà il prossimo 19 settembre, ma sulla sua pelle perfetta ne sente almeno dieci in meno:

Mi sento come se ne avessi trenta. Ho più energia oggi di dieci anni fa. E sai una cosa? Il mio corpo è molto meglio oggi di quando avevo vent'anni". Penso positivo, lavoro, faccio una bella vita, ho una famiglia speciale.

Maurice Dabbah e Victoria Silvstedt
in foto: Maurice Dabbah e Victoria Silvstedt

Victoria Silvstedt: "Mi manca solo una cosa, un figlio"

Dopo un divorzio dal giornalista Chris Wragge nel 2007, la Silvstedt accompagna oggi il magnate svizzero ultramilionario Maurice Dabbah e confessa di sentire la mancanza di un figlio:

Mi manca solo una cosa, un figlio. Sento che lo farò il prossimo anno. Sarò pronta mentalmente. Voglio una bambina. Magari l'ho già trovato il padre giusto, chi lo sa? E comunque se viene, meglio, altrimenti pazienza. Mi affido al destino: non mi piace fare progetti. Il mio fidanzato? Non è del mio ambiente. Lui ci tiene alla sua privacy e io voglio proteggerla.