L'annuncio è stato dato giovedì 14 marzo. A partire dalla primavera, Meghan Markle e il principe Harry, il Principe William e Kate Middleton non apparterranno più allo stesso casato. La decisione è stata resa nota tramite un decreto reale. Meghan, di cui il fratello ha recentemente tessuto le lodi in tv, e Harry si trasferiranno a Buckingham Palace dove risiede anche la Regina Elisabetta II, mentre William e Kate resteranno a Kensington Palace con i loro bambini.

Il motivo della "separazione"

La storica Sally Bedell Smith, specializzata nella biografia della famiglia Reale britannica, ha spiegato sulle pagine del magazine People perché questo gesto si è reso necessario: "L'arrivo di Meghan ha cambiato le dinamiche della relazione in un modo abbastanza significativo. Quanto accaduto era inevitabile oltre che pratico perché dà a Harry e Meghan la libertà di costruire per loro una nuova serie di interessi e iniziative benefiche da sostenere. Meghan ha delle opinioni molto forti riguardo a ciò che le interessa e le condivide con Harry. William e Kate, però, potrebbero non condividerle altrettanto. Così, seguiranno sempre di più i rispettivi interessi".

Due team diversi cureranno la comunicazione

I duchi di Cambridge e quelli di Sussex avranno anche due diversi portavoce. Per quanto riguarda William e Kate, è stato annunciato che Jason Knauf si occuperà di consigliarli sulle iniziative benefiche da sostenere e che spazieranno dalla salvaguardia dell'ambiente, alla cura dei bambini che lottano contro terribili malattie. Christian Jones, invece, si occuperà di curare la comunicazione. Quanto a Meghan Markle e Harry, sarà la già nota Sara Latham a occuparsi della comunicazione. La donna ha collaborato sia con Bill Clinton che con Hillary Clinton durante le rispettive campagne presidenziali. Kensington Palace continuerà a occuparsi di Meghan e Harry fino a quando il team destinato a lavorare per loro non verrà completato.