Dopo il Grande Fratello Vip, rivedremo presto Stefano Bettarini in un nuovo reality, in veste di inviato all'Isola dei Famosi 2017. In attesa di iniziare la nuova avventura, l'ex calciatore si racconta a Diva e Donna, tornando a parlare del matrimonio finito con Simona Ventura.

Proprio le rivelazioni hot sui tradimenti perpetrati ai tempi delle nozze avevano rischiato di costagli l'eliminazione dal GF Vip, oltre che l'azione della ex per vie legali. Di recente, Stefano ha dichiarato di non avere contatti con la Ventura. Il rapporto tra i due è dunque ancora lungi dall'essere risolto. Colpisce però questa nuova dichiarazione, in cui Bettarini ammette di sentire ancora il peso della loro rottura

Non sono riuscito a superare il fallimento del matrimonio. Questo purtroppo è stato un mio problema. Sono sempre stato un uomo romantico, ero sicuro di volere accanto a me e per tutta la vita un'unica donna. Purtroppo non è andata così e inizialmente è stato molto difficile da accettare. Le donne? È come se avessero paura di approcciarmi. Non capisco e voglio dire a loro di essere temerarie. Osate!

Impossibile non ripensare alle parole pronunciate tra le lacrime al GF Vip, quando disse "Se non l'ho superata io, non dovevo coinvolgere gli altri". Ora, a oltre un anno dalla fine della storia con Ilenia Iacono, Bettarini è ancora single.

Fiero del figlio Niccolò: "L'allievo supera il maestro"

Se sul lato sentimentale non tutto è rose e fiori, Stefano riceve in compenso molte soddisfazioni dai figli avuti dalla Ventura. Non solo Niccolò e Giacomo sostengono il padre nella sua nuova attività di inviato all'Isola, ma il primogenito sta ormai diventando una celebrità come mamma e papà. Neodiciottenne, Niccolò Bettarini è una star social e ha fatto parlare di recente per la breve relazione con la modella Ginevra Lambruschi.

La cosa mi fa davvero strano. Non riesco a farmene una ragione perché per un padre i figli restano sempre un po’ piccini. Ormai Niccolò invece è un giovane uomo. Diciotto anni sono un’età molto delicata, iniziano le prime vere esperienze della vita. Sono molto felice perché piano piano, con tanti sacrifici, è riuscito a diventare il bellissimo ragazzo che è oggi. E pensare che quando era piccolo era un bimbo con qualche ‘chiletto’ in più: oggi ha un fisico bestiale! In qualche modo ho cercato di spronarlo a fare sport e a pensare alla sua forma fisica sia per il lato estetico sia per la salute. Posso dire che l’allievo ha superato il maestro.