Nel corso della prima puntata del ‘Grande Fratello 2018‘, Veronica Satti ha accusato suo padre – il cantante Bobby Solo – di non essere presente nella sua vita ormai da anni. Secondo quanto svelato da Barbara D'Urso, la giovane nutre grandi speranze nella partecipazione al reality. Confida che questa esperienza televisiva possa regalarle un incontro chiarificatore con suo padre. Veronica Satti ha spiegato:

"Sono stata una figlia molto desiderata e ho vissuto con mio padre fino a 6 anni. Poi i miei si sono separati e tutto è cambiato. Lui è scomparso dalla mia vita e da 15 anni non lo vedo. Vorrei incontrarlo e che mi spiegasse perché ho avuto un padre fino a un certo punto e poi mi è stato negato".

Bobby Solo sostiene di aver mantenuto Veronica fino ai 20 anni

Bobby Solo – all'anagrafe Roberto Satti – è intervenuto in un'intervista rilasciata al settimanale ‘Spy'. L'artista ha chiarito la sua posizione definendo "ridicola" la possibilità di un ricongiungimento. Tuttavia si dice contento dell'esperienza televisiva che la figlia sta facendo e si augura che Veronica possa vincere il ‘Grande Fratello':

"Sono contento se mia figlia Veronica ottiene successo con il Grande Fratello, anzi mi auguro che vinca il reality e guadagni i 100mila euro del premio. Sarei felicissimo. Io ho raggiunto la popolarità cantando ‘Una lacrima sul viso' e non ho mai spu***nato le persone. Invece ora si sta tentando di demonizzare un padre che non ha nessuna colpa. Ho mantenuto questa ragazza, senza farle mancare nulla, fino all'età di 20 anni, ma sono 15 anni che non le parlo se non attraverso le denunce e gli avvocati. Parlare di ricongiungimento ora mi sembra ridicolo. E poi i ricongiungimenti si fanno di persona, non in tv".

Veronica avrebbe cercato il padre solo attraverso gli avvocati

Secondo quando afferma Bobby Solo, sarebbe stata la stessa Veronica a cercarlo solo attraverso gli avvocati e i carabinieri e mai di persona, mentre la figlia afferma l'esatto contrario. Per l'artista, l'attacco che ha subito durante la prima puntata del ‘Grande Fratello', è una "farsa comica" e ribadisce che questioni così private nonché delicate non andrebbero trattate davanti alle telecamere:

"Le riconciliazioni non si fanno in televisione con una farsa comica, ma si fanno chiamando la persona e parlandosi. Parlare di questo ricongiungimento oggi mi sembra ridicolo. Mia figlia non mi ha mai cercato negli ultimi 15 anni se non attraverso avvocati o carabinieri. Ho 73 anni, non sono abituato ai gossip farseschi, ma semmai ai vecchi programmi di una volta dove si faceva un altro tipo di varietà. Se avessi 25 anni avrei sicuramente un'altra ottica".

Bobby Solo replica alle accuse di Cristiano Malgioglio

Infine, Bobby Solo ha commentato la presa di posizione di Cristiano Malgioglio. Il paroliere e opinionista del ‘Grande Fratello 2018' ha preso subito le difese di Veronica Satti e dopo aver spiegato di conoscere bene l'artista, ha chiesto pubblicamente a Bobby Solo di fare il padre. Quest'ultimo ritiene Malgioglio "parte della farsa": "Malgioglio lo conosco dal 1967 e gli voglio un bene dell'anima, ma è pagato per fare il suo lavoro e fa parte della farsa, è giusto che lo dica. Io sono pagato per suonare la chitarra, Malgioglio per fare quello e gli avvocati per fare le cause".