Com’era Gemma Galgani quando è arrivata a Uomini e Donne? A rispondere al quesito è stato un filmato trasmesso nel corso della puntata del trono over andata in onda giovedì 30 gennaio. A chiedere di trasmettere il video in questione è stata Tina Cipollari che sperava di dimostrare attraverso le immagini il cambiamento fisico della dama torinese, cui attribuisce una serie di ritocchi estetici mai ammessi.

Il filmato di presentazione di Gemma Galgani

Il video mostra una versione di Gemma più giovane di 10 anni. Il dating show non le aveva ancora regalato le travolgenti storie d’amore vissute negli anni, non c’era ancora il "gabbiano" Giorgio Manetti, uno tra i più grandi amori della sua vita. Timida, senza trucco e tacchi alti, e meno avvezza alle telecamere rispetto a oggi, Gemma si era seduta di fronte al parterre maschile per presentarsi:

Sono Gemma, vengo da Torino. Avevo il pallino della ristorazione quindi, dopo avere lavorato 20 anni in teatro, ho aperto un ristorante a Sestriere perché ritengo che il percorso  gastronomico sia molto appassionante. Adesso sono qua, mi fa piacere conoscervi. Ho un gatto simpaticissimo, si chiama Piripicchio e lo porto a spasso al guinzaglio.

I presunti ritocchi estetici di Gemma Galgani

Ma è uguale a oggi? Non è quella di oggi, quindi è palese che ha fatto dei ritocchi. Anche se su di lei non hanno sortito alcun effetto, non ha avuto alcun miglioramento. È peggiorata” è stato il commento di Tina di fronte al video. Le immagini hanno scatenato le lacrime della dama che si è riguardata senza riuscire a trattenere la commozione “Mi emoziona perché è stata la prima puntata di 10 anni fa, questa per me è diventata una seconda casa. Sono cresciuta con chi lavora dietro le quinte e loro sono cresciuti con me. Quello è stato un periodo molto felice della mia vita”. A difenderla è stato Gianni Sperti secondo cui la dama torinese avrebbe cambiato soltanto lo stile, reso più femminile dall’incontro con Giorgio Manetti: “Il cambiamento me lo ricordo dopo Giorgio. Ha cominciato a mettere i tacchi alti, il trucco”.