Le notizie sono due: la prima è che la paternità ha avuto su Fedez un effetto importante, spingendo l'artista ad impegnarsi nella realizzazione di un libro per bambini; la seconda è che il ricavato di questa operazione verrà dato in beneficenza. A godere della domma è il Progetto Heal, una onlus che si occupa ti ricerche sulle malattie neurologiche di cui è volto di riferimento Elena Santarelli, per le ovvie ragioni che hanno caratterizzato la sua vita privata negli ultimi anni. Stiamo parlando naturalmente della malattia del figlio Giacomo, colpito da un tumore al cervello anni fa.

La Santarelli ha quindi scelto di ringraziare apertamente Fedez e chiunque si stia impegnando in questa battaglia, dedicando un post su Instagram alla questione:

“È veramente bello vedere questo sostegno spontaneo che parte da colleghi che conosco direttamente e anche da quelli che non conosco poi così bene”.

La sensibilità di Fedez per la causa deve avere certamente subito una forte accelerazione da diversi mesi, dopo la nascita del piccolo Leone Lucia, nato dalla relazione tra il rapper e l'imprenditrice Chiara Ferragni. Fedez offre quotidianamente un report dettagliato delle sue giornate insieme al piccolo Leone, presenza indispensabile della sua vita quotidiana.

Dal canto suo Elena Santarelli ha deciso di trasformare il suo dramma personale in una battaglia. Da quando ha scoperto il male che affligge e minaccia la salute di suo figlio, il volto televisivo ha deciso di mettere la sua visibilità al servizio della ricerca e della raccolta fondi per favorirla. Negli ultimi mesi è stata spesso in televisione a parlare della malattia di suo figlio, mettendosi a nudo come mamma e come donna, senza alcun timore di mostrare pubblicamente le proprie emozioni, il dolore e la paura vissuta quotidianamente.