Giulia Cavaglià è la nuova tronista di Uomini e Donne, proclamata tale a pochissimi giorni di distanza dalla mancata scelta di Lorenzo Riccardi, che le ha preferito Claudia Dionigi. La bella torinese ha parlato nella sua prima intervista dopo il serale del programma, sulle pagine di Uomini e Donne Magazine. Superata la rabbia, ha parole tutto sommato tenere verso Lorenzo: "Purtroppo o per fortuna stimo tanto questa persona e, come ho sempre saputo, l’incoerenza fa parte di lui. Mi dispiace solo che non si accorga che con questo comportamento ferisce le altre persone". Questo il suo commento su quanto accaduto nel serale:

Rivedere la puntata della scelta non è stato sicuramente semplice. Mi dispiace per com’è andata e, a mente fredda, non voglio pensare di dover buttare nel cestino tutto quello che ho vissuto. Le emozioni che ho provato erano vere, perciò spero che anche la sua scelta sia stata fatta col cuore, altrimenti dovrei ritrovarmi a pensare che tutto quello che ho sentito in questi mesi fosse finto, e non voglio. Con questo non intendo dire che torno sui miei passi, però mi sento di spendere parole meno dure rispetto a quelle che ho detto al castello. Dopo tutto quello che c’è stato tra di noi, è chiaro che non sia stato un boccone facile da digerire. Penso di aver dimostrato tanto, durante il programma ho affrontato dure prove, ma a quanto pare non è bastato. Per una volta nella vita evidentemente non sono stata all’altezza della situazione, ma non posso farmene una colpa. L’amore non è un’equazione matematica, dove la somma delle emozioni porta necessariamente allo stesso risultato per entrambi. Bisogna accettarlo.

Lorenzo cerca business? Ora Giulia fa marcia indietro

La scelta di Lorenzo, probabilmente, passerà alla storia del programma soprattutto per la frase di Giulia: “Il suo cuore non urla Claudia, ma urla business”. Potrebbe essere un mantra per molti personaggi di Uomini e Donne, ma la Cavaglià sembra essersi pentita di aver detto quelle parole, e ridimensiona pure la dichiarazione “A uomini semplici, scelte semplici". Il suo commento a posteriori su tali affermazioni è un perfetto esempio di diplomazia:

Non voleva essere un’offesa. Semplice non è un aggettivo con un’accezione negativa, anzi. Intendevo dire che Claudia è sicuramente più matura, affronta le situazioni in modo meno complesso del mio, e non con quell’impeto e quella passione che appartengono ai miei 23 anni. Io sarei stata una scelta più complessa perché ci saremmo scontrati. Claudia è quella che lo fa ragionare e può attenuare i suoi spigoli.[…] La rabbia fa dire tante cose, soprattutto quando vedi i tuoi sogni andare in frantumi. Non voglio pensare che quello che ho detto sia vero. Se fosse così vorrebbe dire che ho permesso a una persona di giocare con i miei sentimenti e di prendermi in giro. Non voglio farlo.

Giulia tronista: i commenti di Mennoia, Sperti e Tina

L'esperienza da corteggiatrice, del resto, appartiene al passato. Nei prossimi mesi, la Cavaglià sarà grande protagonista in qualità di tronista. A questo proposito, la storica autrice Raffaella Mennoia, sempre su UeD Magazine, l'ha definita "Una ragazza con dei bei sentimenti. Mi piacciono le persone che hanno pudore nel mostrare quello che provano". "Si chiude una porta, si apre un portone", sottolinea invece Gianni Sperti, "Io le starò accanto, sono molto positivo". Spende belle parole per lei anche Tina Cipollari: "L’ho rivalutata tantissimo e credo che dietro quella corazza da superdonna ci siano molte fragilità e insicurezze".