video suggerito
video suggerito

Harry furioso, azioni legali contro la BBC: “Ha chiesto il permesso sul nome Lilibet”

Harry, stando a quanto riporta il Daily Mail, sarebbe intenzionato a intraprendere azioni legali contro la BBC dopo che l’emittente l’ha accusato di non aver avvisato la Sovrana dell’intenzione di chiamare la secondogenita Lilibet. Il portavoce del duca ha smentito questa versione sostenendo che: “Harry ha chiamato la Regina e le ha chiesto il permesso di dare alla bambina il suo nome”.
A cura di Gabriele Crispo
76 CONDIVISIONI
Immagine

Il principe Harry sarebbe pronto a dichiarare guerra alla BBC per aver affermato di non aver consultato la Regina prima di chiamare sua figlia Lilibet Diana. A rivelarlo è il Daily Mail, che all'indomani dell'annuncio della nascita di Lili, aveva sostenuto: “La Regina era a conoscenza dell’intenzione di chiamare la piccola, Lili”.

Il Duca del Sussex è furioso con la BBC

Il tabloid britannico riporta: "Il principe è furioso e minaccia un'azione legale contro la BBC". E sottolinea che dai Duchi del Sussex è arrivata un'immediata smentita a quanto detto dalla storica rete tv. Per il Daily Mail infatti, Harry ha risposto dopo 90 minuti dalla pubblicazione del rapporto della BBC "attraverso una dichiarazione di un intimo amico suo e di Meghan, Omid Scobie", secondo cui la Regina è stata la prima persona che il duca ha chiamato dopo la nascita di sua figlia. Queste le parole del portavoce della coppia:

Il duca ha parlato con la sua famiglia prima dell'annuncio e sua nonna, la Regina, è stata il primo membro della famiglia che ha chiamato. Durante quella conversazione il duca ha condiviso la speranza sua e di Meghan di poterle tributare un omaggio chiamando la loro bambina Lilibet. Se la Sovrana non fosse stata favorevole alla proposta, quel nome non sarebbe stato utilizzato.

La Regina Elisabetta durante un'udienza virtuale in cui riceve alcuni ambasciatori.
La Regina Elisabetta durante un'udienza virtuale in cui riceve alcuni ambasciatori.

La versione della BBC contestata dal principe Harry

L'autorevole rete televisiva britannica mercoledì 9 giugno ha riferito, citando una fonte anonima di Buckingham Palace, che gli orgogliosi genitori "non avrebbero chiesto alla regina Elisabetta II il permesso di chiamare la loro neonata Lilibet", che è il soprannome personale della monarca. In questo modo l'emittente avrebbe smentito la versione iniziale che era trapelata su numerosi giornali britannici (tra cui il The Daily Mail). Ossia quella lanciata dal giornale statunitense People: "Meghan Markle e il principe Harry non potevano aspettare. E prima di annunciare al mondo la nascita della loro secondogenita avevano presentato la piccola Lilibet alla Sovrana attraverso una videochiamata".

I rapporti tra la BBC e la Royal Family

I rapporti tra la Famiglia Reale e la rete televisiva si sono "incrinati", con molta probabilità, già nel lontano 1969. Quando la BBC trasmise un documentario esclusivo con immagini di vita reale della Royal Family. La Regina dopo aver visto la ricostruzione delle 43 ore di riprese fatte a Buckingham Palace, decise che quelle immagini non sarebbero mai più dovute essere trasmesse. Nel 1995 la clamorosa intervista che Lady Diana rilasciò a Martin Bashir ha ancora di più peggiorato le cose.

Lo scorso maggio poi si è constatato, in seguito a un'inchiesta interna all'azienda, che le dichiarazioni shock della principessa furono ottenute mediante menzogne e raggiri. Appresa la notizia Harry e William si sono uniti in una condanna comune all'emittente, chiedendo "giustizia". Il duca di Cambridge in uno sfogo ha detto: "La BBC ha rilasciato affermazioni clamorose e false sulla famiglia reale ed ha alimentato la paranoia di mia madre".

76 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views