Secondo Dagospia e il settimanale Oggi, ammonterebbe a circa 60 mila euro il cachet strappato da Aida Nizar per la partecipazione al Grande Fratello 2018. La concorrente importata direttamente dalla Spagna, star dei reality iberici, avrebbe firmato il contratto più sostanzioso previsto per questa edizione. Travolgente e in grado di sconvolgere gli equilibri della Casa, Aida è stata eliminata a due settimane dal suo ingresso nel gioco ma è riuscita a imprimere il suo marchio a questa edizione, al punto che Barbara D’Urso l’ha voluto come opinionista fissa dei suoi programmi.

Quanto guadagnano i non famosi

I concorrenti non famosi, invece intascherebbero un gettone di presenza pari a circa 1500 euro a settimana. A intascarli sarebbero Danilo Aquino, Patrizia Bonetti, Alessia Prete, Mariana Falace, Filippo Contri, Simone Poccia, Valerio LoGrieco, Alberto Mezzetti, Lucia Orlando e Baye Dame. Quest’ultimo, squalificato dopo la lite con Aida Nizar, potrebbe aver visto ridimensionato il suo compenso. È noto, infatti, che l’espulsione comporta la perdita di alcuni benefici, guadagni compresi.

Mistero sui cachet di Favoloso, Coccia e gli altri

I “quasi famosi”, invece, percepirebbero un cachet differente. Non ci sono indiscrezioni in tal senso. Come accade con l’edizione Vip del reality, infatti, per ognuno dei concorrenti già famosi potrebbe essere stato stabilito un cachet differente. Appartengono a quest’ultima fascia Luigi Favoloso, Simone Coccia Colaiuta, Matteo Gentili, Lucia Bramieri, Veronica Satti e Angelo Sanzio, il Ken italiano. Il compenso nel caso di questi ultimi varia in base al grado di popolarità e a ciò che i concorrenti sarebbero stato in grado di regalare al fine di mescolare le dinamiche del reality per renderlo più interessante. Da qui, forse, nasce la scelta di destinare alla provocatrice Aida Nizar un supercachet.