43 CONDIVISIONI

Il papà di Elisabetta Canalis rimpiange Clooney: “E’ un bravo ragazzo”

Cesare Canalis, padre della famosa Elisabetta, ha difeso a spada tratta sua figlia dopo la fine della relazione tra l’ex velina e George Clooney. E del genero appena perduto dice: “E’ un bravo ragazzo ma tutto passa”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Stefania Rocco
43 CONDIVISIONI
Elisabetta Canalis

La fine dell’amore tra Elisabetta Canalis e George Clooney ha lasciato il segno non solo sulla stampa rosa, scatenatissima a seguire i tristi sviluppi di questo amore naufragato, ma anche e soprattutto tra le persone vicine all’ex veline di Striscia la notizia, ai quali spetta l’ingrato compito di consolare la splendida Ely dalla cocente delusione d’amore subita. L’ipotesi di Signorini su George ed Elisabetta – e cioè che sarebbe stato proprio l’uomo a decidere di mettere la parola fine alla loro relazione – sarebbe al momento quella più accreditata.

“ George è un ragazzo alla mano e sarebbe certamente un buon genero ma è mia figlia che deve decidere. ”
Cesare Canalis
La Canalis tornata in Sardegna per essere consolata dalle amiche e dalla sua famiglia in questo momento così doloroso, sarebbe la parte della coppia costretta a subire la decisione di mettere la parola fine al sogno d’amore covato per ben due anni. Il primo a difendere la sua amata bambina è Cesare Canalis, papà della showgirl, che ha scelto di affidare a Vanity Fair il suo pensiero su quanto accaduto. Elisabetta sta soffrendo molto ed è giusto che sia il primo e più importante uomo della sua vita a prenderne, per primo, le difese.

L'intervista di Cesare Canalis a Vanity Fair

Il papà di Elisabetta Canalis commenta la rottura con George Clooney

I giornalisti del noto mensile sono stati accolti dal signor Cesare, radiologo sardo di fama, e dalla moglie Bruna nella residenza di famiglia, una delle diverse abitazioni che i Canalis possiedono sparse per la Sardegna. La coppia appare rilassata anche se comprensibilmente imbarazzata di fronte all’attenzione mediatica a loro tributata. Entrambi, però, comprendono che questo è un momento particolare e che la loro splendida figlia potrebbe aver bisogno della loro forza.

Elisabetta non c’è e non verrà nemmeno dopo. I suoi programmi cambiano di continuo. Chi può sapere dove sarà domani? Questo è per lei un momento difficile. E’ normale che sia molto dispiaciuta ma, al suo posto, chi non lo sarebbe? George sarebbe stato un buon genero. E’ un bravo ragazzo, ben educato, simpatico e anche divertente. Un ragazzo alla mano e sarebbe certamente un buon genero ma è mia figlia che deve decidere. In ogni caso, non accadrà nulla di drammatico. Tutto passa e passerà anche questa.

Secondo Cesare, dunque, la decisione di mettere fine al loro rapporto sarebbe da imputare proprio a sua figlia perché, come lui stesso dice, è sua la responsabilità di prendere delle decisioni. Nessun accenno, ovviamente, al presunto contratto da 500 mila euro tra Clooney e la Canalis.

Alla sfilata di Armani

Tra i due, come dimostra il fatto che anche la famiglia della ragazza ha avuto modo di conoscere il divo hollywoodiano da vicino, ci sarebbe stata una storia d’amore sincera, naufragata al pari di tantissimi altri rapporti. Il dolore di Elisabetta è comprensibile. E’ lei, in fondo, ad aver investito maggiormente in questo rapporto, trasferendosi a vivere dall’altra parte del globo pur di stare vicina al suo fidanzato.

Con la fine dell’amore con George, cambiano anche i suoi progetti per il futuro e chissà che, nel futuro immediato, la ragazza non decida di tornare nella sua terra in attesa che le ferite del suo cuore si rimarginino completamente.

43 CONDIVISIONI
Elisabetta Canalis e George Clooney si sono lasciati
Elisabetta Canalis e George Clooney si sono lasciati
Le amiche di Elisabetta Canalis rivelano: "Clooney la trascurava"
Le amiche di Elisabetta Canalis rivelano: "Clooney la trascurava"
Clooney e la Canalis in crisi: George vuole scaricare Elisabetta
Clooney e la Canalis in crisi: George vuole scaricare Elisabetta
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni