Paura per Elisabetta Gregoraci, showgirl ed ex moglie di Flavio Briatore. La donna ha raccontato via Instagram di avere vissuto una disavventura in autostrada. L’auto a bordo della quale viaggiava ha subito un guasto e la Gregoraci e il suo autista sono rimasti al buio sulla carreggiata prima di potersi rimettere in viaggio. Superato il primo inconveniente, la showgirl ha pubblicato una serie di video:

Io amo profondamente il mio lavoro però possono capitare degli imprevisti. Mi trovavo a Castel di Sangro, dove ho fatto una serata e stavo rientrando a Roma, quando si ferma la macchina con l'autista che mi era venuto a recuperare. A parte lo spavento, perché sulla statale al buio non c'era nessuno, volevo ringraziare lui che si chiama Nicola e che è venuto a salvarmi. Grazie Nik perché mi porterai a casa più o meno sana e salva a casa.

L’inconveniente della Gregoraci con l’autista

Poco più tardi, Elisabetta è tonata su Instagram e ha scritto di non essere ancora riuscita a tornare a casa: “Non sono ancora arrivata. L’autista ha sbagliato strada 10 volte. Sto sclerando. Spero solo di arrivare sana e salva a casa”. Quel lunghissimo viaggio è terminato intorno alle 5 del mattino quando la Gregoraci è finalmente riuscita a rientrare a Roma.

Smentito il riavvicinamento a Flavio Briatore

Elisabetta Gregoraci ha recentemente smentito il riavvicinamento a Flavio Briatore. Padre di suo figlio Nathan Falco, era stato indicato come la causa della rottura tra la showgirl e l’ultimo compagno, Francesco Bettuzzi. In un’intervista rilasciata al settimanale Oggi, però, la showgirl ha fatto sapere che non tornerà insieme all’ex marito:

Flavio dice di volermi risposare? Lo fa come battuta. È stato difficile scegliere di separarmi, perché sono una donna profondamente cattolica e ho giurato davanti a Dio che saremmo stati insieme per sempre: non è stato possibile, purtroppo, e a marzo, dopo due anni di separazione, abbiamo divorziato. Provo molto rispetto per il papà di Nathan, e insieme facciamo di tutto per avere buoni rapporti e l’armonia che ci consenta di crescere il bambino con serenità. Vogliamo entrambi farlo diventare un uomo di buon senso, ma non tornerò col padre di mio figlio.