Non è stato semplice per Simona Ventura accettare di partecipare all’Isola dei Famosi 2016 da naufraga. Proprio lei, che ha condotto il reality per anni quando era ancora targato Rai, si ritrova adesso a parteciparvi nel ruolo di concorrente, una scelta che ha fatto storcere il naso a più di un personaggio tv ma che, al contempo, è riuscita a ottenere l’approvazione di tutta un’altra serie di ex naufraghi (Belén Rodriguez ad esempio). Intervistata dal settimanale “Tv Sorrisi e Canzoni” a pochi giorni dalla partenza, anche Simona confessa di aver meditato a lungo prima di decidersi a partecipare allo show. Oggi, però, si dice felice di aver accettato la proposta di Mediaset:

Mi hanno chiamata da Mediaset. È stata una decisione molto travagliata, non l'ho presa a cuor leggero. Ora la vivo bene, è una bella cosa, nessuno lo ha mai fatto prima, mi diverto a essere la pioniera anche in questo caso. Ci si mette in gioco in questa dura realtà, ai confini della sopravvivenza, per tanti motivi. Ma se in questa avventura posso aiutare qualcuno a recuperare o ad avere la popolarità che merita lo faccio volentieri. Voglio fare gruppo. Non voglio vivere questa avventura da sola. Ho un grande spirito di squadra. Mi diverte subire quello che ho creato con gli autori, capire quali saranno le mie reazioni. Non cucinerò. So pescare con l'amo. Indosserò un costume intero ma avrò un look preciso che svelerò nella prima puntata. Non mi spaventano le prove con il fuoco né con l'acqua. Piangerò? L'aspetto psicologico è la cosa più difficile, non so come reagirò, la nostalgia dei miei affetti sarà la prova più dura da superare, vado per vincere le mie paure.

Anticipa anche che non si ritirerà mai dal gioco, dovrà essere il pubblico attraverso il televoto a mandarla a casa. Di finire sulla nuova Playa Desnuda, però, non se ne parla:

Se mi ritirerò? Neanche in punto di morte, mi devono cacciare, se uscirò sarà soltanto attraverso le nomination e il televoto. Ho sempre sgridato chi mollava, sarebbe assurdo se lo facessi io. Ma a Playa Desnuda mai, piuttosto mi faccio squalificare.

Simona Ventura: “Nessuna rivalità con Alessia Marcuzzi”

Ha le idee chiare come al solito Simona, ma sa bene quale sarà il suo ruolo in questa  edizione del reality. È per questo motivo che nega qualsiasi rivalità con Alessia Marcuzzi, conduttrice della trasmissione:

La conosco da quando aveva 17 anni e ci siamo sempre stimate, è fantastica e ha un ruolo preciso ma sarà tutto il gruppo a determinare il successo del programma, nessuno è contro un altro, ci sarà tanta carne al fuoco.

E sulla possibilità di tornare in Mediaset aggiunge:

Il fatto che sia tornata a Le Iene e che mi abbia chiamata l'azienda mi fa piacere. Voglio essere vissuta come una persona che entra in azienda in punta di piedi, come una risorsa. Non sono un elefante in una cristalleria.