3 Ottobre 2015
17:20

Kim Kardashian sarà mamma il giorno di Natale: “Vorrei chiamarlo Easton West”

La reginetta del gossip ha annunciato di aver programmato il parto cesareo per il 25 dicembre e di voler chiamare il suo secondogenito Easton West, che suona più o meno come “est e ovest”. Fortunatamente, Kanye non sarebbe dello stesso parere. Kim ha inoltre confermato i piani politici del marito: “Vuole davvero candidarsi alla Casa Bianca”.
A cura di Valeria Morini

Il conto alla rovescia è partito e mancano pochi mesi alla nascita del bimbo più atteso d'America. Parliamo ovviamente del secondogenito di Kim Kardashian e Kanye West, la coppia per eccellenza del gossip a stelle e strisce. La futura mamma ha sfoggiato il pancione al noto talk show di Ellen DeGeneres, dove ha regalato un annuncio che ha già fatto la gioia dei tabloid: il piccolo potrebbe venire al mondo il giorno di Natale. Naturalmente non c'è la certezza assoluta, ma i problemi di salute riscontrati dalla Kardashian durante la gravidanza (per un via di un difetto alla placenta, rischia addirittura l'asportazione dell'utero) l'hanno spinta a programmare un cesareo e a scegliere come data proprio il 25 dicembre.

Naturalmente, da mesi impazza il toto-nome. Già poco dopo il lieto annuncio, l'ironia correva sul web e in molti erano disposti a scommettere che, dopo la primogenita North West, sarebbe stato il turno di un South West o di un East West. Basta con i punti cardinali, ha assicurato Kim, che però non ci va troppo lontano:

Mi piace il nome Easton. Credo che a mio marito non piaccia, a me però sì. 

Considerando che "Easton West" suona in modo molto simile all'inglese "est e ovest", c'è da sperare che Kanye riesca a farle cambiare idea. Ora che la nascita del bimbo è programmata per Natale, la fantasia del pubblico è peraltro ancora più scatenata e si ipotizzano scelte come Jesus o Nazareth.

Kim Kardashian futura First Lady?

Nel salotto di Ellen DeGeneres, la Kardashian ha parlato anche della news che impazza da qualche mese. Il marito rapper ha davvero intenzione di candidarsi per la Casa Bianca? A quanto pare, non si tratta affatto di uno scherzo: nel 2020, West potrebbe essere il nuovo Presidente degli Stati Uniti.

È stata una novità anche per me. Ma è serio. E so che quando si mette in testa una cosa, lotta fino in fondo.

L'America si prepara così alla possibilità di avere la prezzemolina dello showbiz come First Lady, un'eventualità che probabilmente nemmeno gli autori di "House of Cards" avrebbero potuto immaginare.

Sul cambio di sesso del patrigno: "Sono felice per lei"

Kim ha infine parlato anche del cambiamento di sesso intrapreso dal patrigno Bruce Jenner, oggi Caitlyn:

Quando avevo forse circa 11 anni ho sentito mio padre e i suoi amici raccontare che Bruce si vestiva da donna e ho sempre pensato che l'avesse detto per gelosia (Kim è figlia del defunto Robert Kardashian, Jenner è stato il secondo marito della madre Kris, ndr). Così, non ci ho più pensato. Non importa se non lo capiamo, non importa cosa la gente pensa di lui, non sta a noi a noi giudicarlo. Se è così che Caitlyn vuole vivere la sua vita, allora la sosterrò. Sono felice per lei e cercherò di fare tutto il possibile per rendere la transizione facile anche agli altri membri della famiglia.

Il significato e la traduzione di True Love, Kanye West racconta la separazione da Kim Kardashian
Il significato e la traduzione di True Love, Kanye West racconta la separazione da Kim Kardashian
Kim Kardashian e Kanye West, le foto inedite delle nozze
Kim Kardashian e Kanye West, le foto inedite delle nozze
17.053 di Spettacolo Fanpage
Kim Kardashian e Kanye West non si fermano più:
Kim Kardashian e Kanye West non si fermano più: "In programma un film sulla loro vita"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni