In queste ore il mondo della cucina, e non solo, è sconvolto dalla morte improvvisa e inaspettata scomparsa del celebre chef americano Anthony Bourdain, morto suicida e trovato nella sua stanza d'albergo di Kaysersberg. Era dal 2017 il compagno di Asia Argento, che al suo fianco aveva trovato la felicità. L'attrice italiana ha affidato il suo cordoglio e la sua disperazione a un breve e doloroso commento pubblicato su Instagram.

Anthony dava tutto se stesso in ogni cosa che faceva. Il suo spirito brillante e privo di paure ha toccato e ispirato tante persone, e la sua generosità non conosceva limiti. Era il mio amore, la mia roccia, la mia protezione. Sono più che devastata. I miei pensieri sono per la sua famiglia. Chiedo di rispettare la loro privacy e la mia.

Il loro amore nato grazie al programma di Bourdain

L'amore tra Bourdain e Asia era sbocciato nel 2017. Galeotto fu il programma televisivo di lui, "Parts Unknown": si conobbero durante la registrazione della puntata dedicata a Roma e tra loro scoccò la scintilla di cui forse avevano entrambi bisogno. Lui con una vita intensa e spesso "maledetta" alle spalle, con due matrimoni falliti e una figlia, Ariane, lei con due figli avuti da altrettante relazioni finite non benissimo (Anna Lou, avuta da Morgan, e Nicola Giovanni, nato da Michele Civetta). Nei mesi scorsi, lei aveva ammesso di aver trovato una vera stabilità affettiva al suo fianco: "Con Anthony sono felice. Finalmente un uomo, non un pappamolle. È colto, intelligente, mi lascia i miei spazi e dà rispetto e collaborazione. È una bella persona. Matura, ma non per l’età. Forse l’uomo matura verso i 50 anni, e la donna a 40. Io sto iniziando".

Lui l'aveva sostenuta nella lotta contro le molestie

Bourdain era stato al fianco di Asia nell'ultimo difficile periodo, dopo che lei aveva denunciato gli stupri subiti da Harvey Weinstein e aveva iniziato una lotta con il movimento #MeToo, in sostegno delle vittime di molestie nel mondo dello spettacolo. "Sono orgoglioso e onorato di conoscerti. Hai appena fatto la cosa più difficile del mondo", aveva scritto lui su Twitter all'indomani della confessione, sostenendola quindi nei mesi successivi, di fronte alle tante critiche subite da buona parte dello spettacolo e dei media italiani.

L'ultimo video insieme 5 giorni prima della morte

Sembra incredibile, oggi, vedere un video che ritrae Bourdain e la Argento, realizzato appena cinque giorni prima della tragica scomparsa, il 3 giugno. Felici e sorridenti, i due si mostrano in un backstage amatoriale del programma Parts Unknown della CNN, proprio lo show grazie al quale si erano conosciuti. Il corpo senza vita di Bourdain è stato trovato nella sua stanza d'albergo dal caro amico Eric Ripert, anche lui chef.

Lo sfogo dell'amica Rose McGowan

Tanti i personaggi che hanno espresso cordoglio per la tragedia. Tra questi la comune amica Rose McGowan, l'attrice al fianco di Asia nel movimento contro le molestie (e anche lei vittima di Weinstein). In un video in cui si sfoga in lacrime, ha confessato di provare dolore e rabbia: "Anthony sono così arrabbiata con te. Eri così amato, il mondo non sarà un posto migliore senza di te. Ho un messaggio per coloro che stanno considerando il suicidio come soluzione a un problema temporaneo. Per favore chiedete aiuto. Asia aveva bisogno di te, Anthony. Noi avevamo bisogno di te".

on