Pamela Perricciolo è ricoverata al policlinico Gemelli di Roma per  abuso di farmaci. Ieri notte è intervenuta un’ambulanza nella sua abitazione romana e la donna è stata trasportata in ospedale. Secondo quanto risulta a Fanpage.it, l’ambulanza sarebbe stata allertata nella notte tra il 22 e il 23 maggio, a poche ore dalla clamorosa confessione resa da Eliana Michelazzo a Live – Non è la D’Urso. Ad accorrere al capezzale della donna ci sarebbe proprio Eliana che, poche ore prima, aveva annunciato in tv di averla denunciata ritenendola colpevole di avere montato la storia del finto matrimonio, portata avanti, secondo quanto dichiara la Michelazzo, per 10 anni.

Le accuse di Eliana Michelazzo

Nel corso di un’intervista rilasciata al settimanale Oggi poche ore fa, Eliana aveva accusato la socia di avere inventato la presunta aggressione con l’acido denunciata qualche settimana fa: “Si è inventata tutto, questo ora l’ho capito. Ha detto alla mia assistente che io l’avevo medicata e che le avevo fatto una fasciatura, quando io non ho mai fatto nulla del genere: il giorno dopo aveva una benda, mentre gli inquirenti hanno dimostrato che non era acido”. In diretta nel corso di Live – Non è la D’Urso ha quindi svelato di averla denunciata.

Michelazzo e Perricciolo vicine da 10 anni

Il sodalizio professionale e privato tra Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo dura da 10 anni. Amiche da tempo, sono diventate socie fondando l’agenzia Aicos Management. Il finto matrimonio di Pamela Prati, crollato miseramente in seguito alle indagini della stampa, ha avuto quale effetto quello di metterle l’una contro l’altra, almeno ufficialmente. Se la Perricciolo è rimasta in silenzio – ha smesso di mostrarsi in video dalla pubblicazione della perizia di Fanpage.it sul finto avvocato Donato – Eliana ha raccontato di essere stata vittima della socia che avrebbe messo in piedi la finta famiglia Coppi/Caltagirone, portando avanti una farsa durata incredibilmente 10 lunghi anni e che avrebbe visto coinvolta, pur senza mai saperlo, anche Barbara D'Urso cui era stato attribuito un finto fidanzato, l'inesistente Danny Coppi.

Pamela Perricciolo si difende

La Perricciolo si difende e, attraverso il suo profilo Facebook, ammette una parte delle sue responsabilità. Aggiunge, però, che a orchestrare questa storia sarebbero sempre state in due: "Sono stata ricoverata e non dopo la puntata di Live – Non è la D'Urso ma la notte prima. Non sto bene e penso che se uno denuncia, non serva andare in tv e soprattutto continuare a fare storie sui social. Ho fatto i miei sbagli ma non sono un mostro e, soprattutto, siamo sempre state in due. Detto questo, io non mi presterò a programmi ma faranno tutto i miei legali. Grazie a tutti voi amici veri per gli sms e le chiamate".