Nel corso della finalissima del Grande Fratello Vip 2018, Alfonso Signorini e Ilary Blasi ricordano le vittime della strage di Corinaldo. Su iniziativa dell’opinionista del reality, l’atmosfera festosa si è fermata per qualche istante per ricordare le 6 vittime della tragedia avvenuta all’interno della discoteca che avrebbe dovuto ospitare il concerto di Sfera Ebbasta.

L’appello di Signorini

È stato Signorini a chiedere di ricordare le vittima della strage nella quale sono rimaste uccise 6 persone: “Io e Ilary vogliamo essere vicini con un forte abbraccio ai ragazzi che hanno perso la vita nella strage di Corinaldo. Non si può morire così, voglio citare una frase detta da un'amica di Asia: ‘Ai concerti si può perdere la voce ma non la vita'”. Si è unita all’appello la padrona di casa: “Siamo qui, cerchiamo di fare intrattenimento ma con il cuore siamo vicini alle famiglie delle vittime. A loro va l'applauso del ‘Grande Fratello Vip’”.

Le vittime della tragedia di Corinaldo

La tragedia di Corinaldo si è verificata all’interno della discoteca Lanterna Azzurra. A perdere la vita nel fuggi fuggi generato dall’utilizzo di una bomboletta spray al peperoncino sono state 6 persone: Asia Nasoni, 14enne di Senigallia; Daniele Pongetti, 16enne di Senigallia; Benedetta Vitali, 15enne di Fano; Mattia Orlandi, 15enne di Frontone; Emma Fabini, 14enne di Senigallia; Eleonora Girolimini, 39enne di Senigallia. La donna, unica maggiorenne, accompagnava al concerto la figlia 11enne che si è salvata. Circa 60 i feriti, con 7 tra ragazzi e ragazze tra i 14 e i 20 le cui condizioni sono apparse in un primo momento gravi. Sulla vicenda stanno indagando gli inquirenti. Già identificato il ragazzo che avrebbe spruzzato lo spray urticante. Si tratterebbe di un minorenne che adesso rischia di essere accusato di omicidio preterintenzionale.