È proprio il caso di dirlo che di fronte all'amicizia vera non esiste conflitto di interessi che tenga. È il caso di quella tra Gerry Scotti e Fabrizio Frizzi, che da anni ormai si scontrano televisivamente nei contenitori pre-serali Mediaset e Rai: il primo con Caduta Libera e l'altro con L'Eredità. Questa settimana, dopo il malore improvviso che ha colpito Frizzi, L'Eredità ha lasciato il posto alle repliche di Montalbano e Scotti si è ritrovato da solo sul piccolo schermo.

Nessuno si sarebbe mai aspettato, soprattutto perché ignaro dell'affetto che lega i due, che il mattatore del Biscione rubasse un momento nel promo del suo programma per inviare i più sinceri auguri di pronta guarigione a Frizzi, facendosene portavoce anche da parte di tutta l'azienda.

La foto su Instagram e l'affetto del pubblico.

Un gesto che ha colpito molto il pubblico, corso sui social network ad applaudire la lealtà e la sincerità dei sentimenti che, non sempre, riescono a vincere sulle mere questioni di interessi. Stavolta, invece di badare agli ascolti, infatti, Gerry Scotti ha dato ascolto al suo cuore e ha preferito mettere da parte quel sano spirito di competizione con il quale di solito cerca di battere la concorrenza. L'aveva già fatto, d'altronde, sul suo profilo Instagram, dove aveva condiviso una bellissima foto di lui con Fabrizio Frizzi, accompagnata dalla scritta ‘Forza amico mio!'. Questo suo messaggio si era inserito nella lunga lista di manifestazioni di solidarietà di amici e colleghi, uniti tutti nell'unica voce positiva in sostegno dell'amico Frizzi.

Le attuali condizioni di salute di Fabrizio Frizzi.

Anche Rita Dalla Chiesa ha manifestato la sua vicinanza all'ex compagno e si è detta vicina alla famiglia, con la quale, nel tempo, ha instaurato un bel rapporto, basato sulla stima e sul rispetto reciproco. "Fabrizio è un uomo forte, sempre pieno di energie e soprattutto ottimista, inoltre è affidato, dal punto di vista medico, in ottime mani. Quindi occorre essere ottimisti: la vita stessa di Fabrizio insegna solo sorrisi" ha dichiarato. Accanto alle sue parole speranzose, si sono aggiunte proprio nella giornata di ieri quelle del direttore Rai Mario Orfeo, che dalle prime ore concitate dopo il malore fino alle ultime battute in ospedale, in assenza di un reale bollettino medico, ha assolto alla funzione di informatore dal reparto in cui era ricoverato il conduttore e ha rasserenato il pubblico che da ore era sulle spine, non avendo notizie sul suo stato di salute.

A post shared by fatto in casa,1956 (@gerryscotti) on