Gianni Sperti ha dichiarato guerra a Giorgio Manetti. L'opinionista ha deciso di evidenziare ogni incoerenza manifestata dal cavaliere del Trono Over di ‘Uomini e Donne' e di sottolineare ogni sua dichiarazione di cattivo gusto. Dal canto suo, il gabbiano non replica quasi mai alle accuse di Sperti. Seduto sulla sua seggiola, si limita a intervenire solo quando a interrogarlo è il ‘passerotto' Tina, che è quasi sempre dalla sua parte. I battibecchi tra Gianni e Giorgio ormai si verificano parallelamente alle liti tra la Cipollari e Gemma Galgani. Sono cinque le accuse che Sperti muove contro Manetti.

La relazione con Gemma descritta come 8 mesi di sesso

Nella puntata del Trono Over di ‘Uomini e Donne', trasmessa il 2 marzo, Giorgio Manetti – durante l'ennesimo scontro con Gemma Galgani – ha esclamato: "Tu non capisci. Ma di che ti stai lamentando, hai avuto sesso per otto mesi. Visto Tina? Si lamenta pure". Gianni Sperti ha reputato questo intervento di pessimo gusto e lo ha rimarcato più volte. Nella puntata trasmessa mercoledì 21 marzo ha dichiarato:

"Ha detto a una donna ‘Io ti ho dato 8 mesi di sesso'. Anche se Gemma non mi piace, anche se contesto il suo comportamento e non mi piace quando elemosina l'amore, non auguro a nessuna donna di trovarsi davanti a tutti gli italiani e sentirsi dire ‘Ti ho dato 8 mesi di sesso'".

Giorgio ha chiuso con Paola perché non si è concessa

Nella puntata del 15 febbraio 2018, Giorgio ha spiegato il motivo per cui aveva deciso di interrompere la conoscenza con la signora Paola: "In esterna camminiamo in questa strada, a un certo punto non c'è nessuno, nella semioscurità io abbraccio Paola. Le sgancio un po' la zip del giubbotto. Con le mani esploro un po' la zona. Paola mi ferma la mano e mi dice ‘No'. In quel momento mi cade tutto, non so perché. […] Sono un istintivo. Era un momento molto particolare in cui un uomo si sentiva attratto da una donna. Quel fermarmi in quel modo mi ha fatto passare qualsiasi voglia. Quel fermarmi dopo che lei stessa aveva parlato di chimica – ripeto, non è che bisognava fare chissà cosa – però c'è modo e modo. Certe situazioni mi freddano totalmente. Essere respinto mi dà fastidio e chiudo la storia". Gianni Sperti, in quell'occasione, ha applaudito Paola e ha redarguito Giorgio:

"Ha fatto bene a fermarsi, un applauso va a Paola che si è fermata. Anche perché Giorgio, non è che tu in questo periodo in cui sei stato qua, hai avuto storie lunghissime. A parte Gemma, le altre vengono, fai un'esterna e le mandi a casa. Paola sta in esterna con te, le sbottoni il giubbotto – che secondo me è anche eccessivo per la prima esterna – andate oltre e poi la mandi a casa. Secondo me ha fatto bene ad aspettare e a capire con chi abbia a che fare. Stiamo raggiungendo il fondo Giorgio. Tu non puoi chiedere una cosa a una donna in un vicoletto e se non lo fa la lasci. Non ha senso. Questo non è amore, questo è uno sfogo del corpo. È un'altra cosa. Il fatto che lei ti abbia fermato, le fa solo onore come donna. È giusto prendersi del tempo per capire se io voglio darmi a un uomo che starà accanto a me tutta la vita o uno per una sera. Lo deve decidere la donna, non tu".

Manetti brilla della luce riflessa di Gemma ma non lo sa

Giorgio Manetti ha lanciato una frecciatina a Gemma Galgani: "Non parlare più di me, così vediamo come fai a sederti lì al centro". Giudicando da questa dichiarazione, dunque, sembra che l'uomo sia certo che Gemma riceva tutta questa attenzione solo grazie a lui. Gianni Sperti è convinto del contrario: "Gemma era già qua dentro quando è arrivato Giorgio. Il pubblico si è appassionato alla storia di Giorgio e Gemma solo perché c'era Gemma. È lui che tira in ballo lei". Come dargli torto? Prima di Giorgio, la Galgani ha vissuto altre storie molto lunghe – per ricordarne una tra tutte, quella con Ennio – a cui il programma ha concesso ampio spazio. Inoltre, nel periodo in cui la dama del Trono Over ha ripreso la frequentazione con Marco Firpo, Manetti era completamente scomparso dai radar, se non per brevi commenti sulla nuova relazione della sua ex o per conoscere qualche corteggiatrice.

I dubbi sul rapporto tra Giorgio e Anna Tedesco

Gianni Sperti è convinto che Giorgio Manetti e Anna Tedesco non abbiano mai detto la verità sul rapporto che li lega. Secondo l'opinionista, tra loro potrebbe esserci molto più di un'amicizia: "Io ho sempre cercato di capire Giorgio, che non è una persona comune, è abbastanza particolare. Passando dallo studio 2000 donne che non gli piacciono, cerchi di capire il carattere di un uomo: e i figli no, e il tatuaggio no, e il tacco alto no, e la gonna corta no. Ho cercato con pazienza di capire. Poi c'è stato un momento in cui le cose non mi quadravano più. Non mi quadrava più il rapporto con Anna e quando lui pubblicamente, platealmente decide di fare il regalo ad Anna, lì ho cambiato opinione su Giorgio. C'era qualcosa che non funzionava più. Non si fidanzavano né lui, né lei. Gli uomini di lei la lasciavano. Di conseguenza mi sono fatto i miei calcoli".

Giorgio regala il suo libro per farsi pubblicità

Infine, Gianni Sperti ritiene che Giorgio Manetti sia solito fare riferimento alle pagine del suo libro e a regalarlo agli opinionisti di ‘Uomini e Donne' solo per farsi pubblicità. Quando l'uomo ha donato una copia a Sperti aspettandosi un ‘Grazie' in cambio, la reazione del ballerino è stata decisamente risentita: "Se mi fai un regalo, a me che mi dai il tuo libro non me ne frega niente Giorgio. Sinceramente. Se lo voglio me lo vado a comprare. Ma che dici che è un regalo per me…secondo me, me lo hai dato solo perché è il tuo libro. Punto. Il pensiero mio è stato quello. Non volevo dirlo ma me lo tiri in mezzo. Per me è stato per fare pubblicità al tuo libro. Ecco".