In occasione della finale del “Grande Fratello Vip”, Ilary Blasi e Alfonso Signorini hanno riunito intorno a loro tutti i concorrenti che hanno fatto parte del reality. Sono tutti presenti in studio per la finalissima, dal primo eliminato Costantino Vitagliano – rimasto nella Casa solo per una settimana – alla squalificata Pamela Prati. L’unico assente è Clemente Russo, il pugile squalificato nel corso della terza puntata del GF Vip.

Il pubblico si era già sollevato in proposito, all’epoca in cui la Prati fu riammessa in studio nonostante la squalifica e il suo tentativo di abbandonare la Casa, pur rifiutandosi di pagare la penale imposta dal gioco. “Perché Pamela Prati è in studio e Clemente Russo no?”, ci si chiedeva all’epoca sui social, e a fornire la risposta è stata Antonella Mosetti:

La storia di Clemente Russo è diversa, è stata l’arma che ha deciso di non farlo più partecipare a questo programma. Pamela Prati è uscita perché gli autori avevano capito che realmente stava molto male, non perché si trovava poco bene e voleva andare via per una questione di vezzosità.

L’espulsione di Clemente Russo

Nel corso della finale del “Grande Fratello Vip” la conduttrice Ilary Blasi ha dimostrato che la trasmissione non ha dimenticato Russo. Il pugile è stato squalificato per gli insulti rivolti a Simona Ventura, dopo che Stefano Bettarini gli aveva raccontato alcuni presunti tradimenti dei quali entrambi si erano macchiati nel corso del loro matrimonio. Stefano si è sentito profondamente in colpa per l’accaduto, mentre Russo fu costretto ad abbandonare immediatamente il gioco. Dal momento della sua espulsione, il campione non ha partecipato ad alcun programma televisivo ed è ancora impegnato a chiarire la sua posizione di fronte all’arma. Da qui la sua assenza in trasmissione.